ON AIR


From Calabria with love: torta al bergamotto, zenzero e vaniglia

From Calabria with love: torta al bergamotto, zenzero e vaniglia

From Calabria with love: torta al bergamotto, zenzero e vaniglia

Introduzione

Può portarti lo stress indotto dal pre-esame di Tecniche Enogastronomiche a realizzare un dolce che più “odoroso” non si puo? Si. Flavonoidi e terpeni: i primi sono composti fenolici con elevate proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, i secondi sono molecole aromatiche che conferiscono ad ogni pianta e fiore specifici odore e sapore.

Il bergamotto è un agrume sorto grazie ad una mutazione genetica realizzata partendo dai suoi preesistenti colleghi, limone ed arancia amara, oggi è grandemente diffuso e coltivato in Calabria: nel piccolo comprensorio della Locride è chiamato “l’oro verde”, qui si concentra più del 90% della produzione mondiale, con numeri che girano intorno ai 200.000 kg in resa annuale, tra Femminello, Castagnaro e Fantastico. Con un colore lievemente meno intenso rispetto al giallo vivo del limone, il frutto ha una grandezza simile all’arancia ed è leggermente schiacciato ai poli, mentre il suo succo è assai amaro ed aiuta ad abbassare il tasso di colesterolo, grazie all’azione dei flavonoidi.

Il mio tessssssoro: planare sul banco frutta del supermercato, con debita rincorsa in accellerando, dove sono esposte le uniche 2 confezioni di bergamotto perché siano unicamente mie. Fatto. E’ rarissimo il consumo dell’agrume in cucina, difficile che venga utilizzato se non per l’estrazione degli oli essenziali derivati dalla spremitura a freddo della buccia dei frutti per realizzare il mitico olio essenziale di bergamotto: profumeria a palla, acqua di Colonia ed eau de toilette.

Mi son detto: ho dell’essenza di vaniglia che mi avanza in dispensa, acquisto anche una bella radice di zenzero ed il gioco è fatto. Correte al supermercato!

Bergamotto

La ricetta

TORTA AL BERGAMOTTO, ZENZERO E VANIGLIA, PER 6:

  • 370 gr. di farina 00
  • 180 gr. di zucchero
  • 100 ml. di olio di semi di mais
  • 170 ml. di acqua
  • 3 uova
  • Succo di 3 bergamotto
  • Scorza di 1 e 1\2 bergamotto
  • Zenzero grattugiato
  • 1 fialetta di essenza di vaniglia
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • Del sale

Separare tuorli e albumi. Montare in planetaria i rossi con lo zucchero fino ad ottenere un composto assai spumoso; le chiare saranno montate a neve ferma a parte. Ricavare il succo da tre bergamotto e la scorza da 1 e 1\2, aggiungerli ai rossi montati, mescolando dolcemente; porre quindi l’olio di semi di mais, l’acqua, l’essenza di vaniglia e lo zenzero sbucciato e grattato. Setacciare nel composto la farina, il lievito ed il sale a più riprese, prestando attenzione alla formazione di grumi; incorporare per ultimi gli albumi montati a neve col classico gesto circolare della spatola dal basso verso l’alto. Imburrare ed infarinare una tortiera e porre in forno statico a 180 gradi per circa un’ora.

Torta al bergamotto, zenzero e vaniglia

 

Luca Priori

Luca Priori

Se hai un problema aggiungi olio! Luca si occupa di disabilità e organizzazione eventi musicali. Nella vita, da molto tempo, ha due grandi passioni, il canto e la cucina, quest'ultima scoperta in una sera d'inverno di molti anni fa: la scintilla fu un radicchio trevigiano in saor d'agrumi consumato a casa di amici. Da quell'episodio decise di "strutturarsi": con un grande chef al suo fianco, avido di conoscenza, intraprese un percorso di studi assai intenso e fruttuoso. Ma la ricerca e la sperimentazione continuano anche adesso. Luca studia Scienze Gastronomiche ed Antropologia Alimentare presso l'Universitas Mercatorum di Roma.

Articoli Correlati

Commenti