WiP Radio

Crema pasticcera: ricetta base

Crema pasticcera: ricetta base

Settimana di ricette base. Chi non ha mai provato a fare la crema pasticcera? Sembra facile, almeno tutti la abbiamo preparata una volta nella vita. Ma capita che impazzisca oppure che sappia di farina. Sono molto affezionata a questa ricettina che ho deciso di condividere perché è stata la prima ricetta che ho fatto quando ho voluto provare a fare questa crema e non mi ha mai deluso da allora!

CREMA PASTICCERA

  • 120 g di farina 00
  • 1 litro di latte intero
  • 4 tuorli d’anatra (5 di gallina)images
  • 250 g di zucchero semolato

Se volete aromatizzare la crema:

  • 1 baccello di vaniglia (o un cucchiaino di estratto di vaniglia), oppure
  • Scorza di mezzo limone biologico

Preparazione:

Iniziate scegliendo l’aroma che si vuole dare alla crema, aprire il baccello di vaniglia e ricavarne i semi oppure ritagliare o grattugiare la scorza di limone. Far sobbollire quasi tutto il latte (tenendone da parte circa un bicchiere) in una casseruola col baccello di vaniglia e i semi ricavati (o in alternativa la scorza di limone). A parte con le fruste lavorare i tuorli con lo zucchero e poi unire pian piano la farina setacciata, alternando l’aggiunta del latte freddo tenuto da parte. Lavorare fino ad ottenere un bel composto spumoso. Adesso togliete il pentolino dal fuoco e unite poco alla volta il composto di uova, farina e zucchero nella casseruola con in latte e l’aroma scelto. Naturalmente prima dovrete togliere il baccello di vaniglia vuoto o le fette di scorza di limone. Portate ad ebollizione il tutto e, continuando a mescolare, rimettete sul fuoco e lasciare sobbollire a fuoco dolce per alcuni minuti il composto finché non si ottiene una bella crema morbida. Mi raccomando continuate a girare con la frusta per evitare la formazione di grumi! Togliere la casseruolaimages1 dal fuoco. Nel caso si sia aggiunta la scorza di limone grattugiata decidere se passare velocemente la crema ad un colino oppure se lasciarle dentro, a seconda della consistenza che volete dare alla crema. Adesso dovete far raffreddare la crema. Per farlo in modo uniforme vi consiglio di versare la crema ancora calda in una teglia rettangolare e livellarla fino a che non sarà ben distribuita. Coprire con della pellicola trasparente a contatto. Questo eviterà che si formi quella antiestetica pellicina in superficie!

Consigli & Suggerimenti:
  • Nel caso di crema aromatizzata al limone si può decidere di mettere anche una scorza di limone tagliata finemente, e toglierla prima di addensare la crema con il bollore. Oppure l’esatto contrario, ossia lasciare la buccia tritata finemente del limone senza passare al colino la crema. Dipende molto dalla preparazione che se ne vuole fare.
  • Per ottenere una consistenza ancora più solida crema-pasticcera-veganaper decorazioni dentellate con sac à poche prolungare la cottura di qualche minuto o eventualmente unire due cucchiai di amido di mais all’inizio della preparazione.

E poi con tutte le fragole che ci sono in giro, potrete utilizzare questa crema per creare un dolce lampo, sciué sciué semplicemente mettendo in un bicchiere un po’ di crema, fragole fresche e briciole di crumble sulla sommità. Decorate con una foglia di menta ed il dolce è servito!

Autore del Post

Giada Baicchi

Giada Baicchi ama i gatti e la creatività, adora il teatro ed il vintage. Introversa ma iperattiva, odia i cibi agrodolci.

Commenti