ON AIR


Inclusione sociale. Dove? Cosa? Quando?

Inclusione sociale. Dove? Cosa? Quando?

Inclusione sociale. Dove? Cosa? Quando?

Ieri sera sono andata al cinema, prima volta dopo il lockdown, è stato emozionante e sono contenta di aver visto un film di denuncia contro una società che confina gli invisibili ai margini, un film che mi ha fatto pensare ancora una volta a quanto nel nostro Paese “il diverso” sia additato e allontanato. Ha un lieto fine, ma non voglio spoilerare. E’ sempre più facile cercare di rendere il diverso normale, senza mai mettersi nei suoi panni, senza mai chiedersi cosa significa diverso, ma poi diverso da chi? Come se ” i normali” lo fossero davvero. La scia dei pensieri ha avuto modo di proseguire anche questa mattina dopo aver letto di una nuova disposizione dell’Inps che ha deciso di non erogare più l’assegno di invalidità a chi lavora, costringendo la persona con disabilità a scegliere se avere una vita professionale, e forse più appagante o no…. come se solo chi decide di “fare il soprammobile” ne abbia diritto…. In questa nuova puntata ho espresso i miei pensieri e la mia rabbia… come sempre spero di portarvi ad una riflessione che possa tradursi in azione, perché siamo tutti diversi ma siamo tutte persone. Buon ascolto.

 

Sara Lolli

Sara Lolli

Lolli Sara è nata in un paesino salentino. È una psicologa e frequenta la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica a Chieti. Le piace tutto ciò che è bello e buono, ha una mente aperta e dinamica, le piacciono i sorrisi delle persone e gli occhi di chi ha bisogno di sorridere, le piace la musica che fa “viaggiare” e scoprire sempre posti nuovi, le piace mescolarsi tra la gente e aiutare chi scommette sull’umanità… Questa esperienza a WiP Radio è nata nel 2014 come una scommessa con se stessa e con alcuni dei suoi limiti. “Dinamicamente” è il nome del suo programma, nel quale vengono affrontati temi riguardanti la “psicologia del quotidiano” per menti dinamiche e in movimento.

Articoli Correlati

Commenti