ON AIR


Autorealizzazione o Autodistruzione?

Autorealizzazione o Autodistruzione?

Autorealizzazione o Autodistruzione?

Il filosofo contemporaneo sudcoreano Byung-Chul Han nei suoi saggi pone l’attenzione su come nella nostra “società della performance, dell’immediatezza” la libertà oggi vada incontro a una fatale dialettica che la porta a rovesciarsi in costrizione. Siamo ossessionati dall’iperattività e la tendenza sempre più forte al multitasking arriva a produrre disturbi di natura depressiva e nevrotica. Abbiamo fatto nostro un modello sociale, ci autoimponiamo di sostenere i ritmi dell’iperproduzione e chi non riesce a sostenerli viene interpretato come incapace. La “stanchezza” è mal vista. Il rispetto per il proprio tempo, per i propri bisogni viene dimenticato. Rischiamo così di distruggerci per sopravvivere, ma questa è vita? Forse è necessario diventare eretici, rivolgendoci alla libera scelta e non alla conformità. Buon ascolto..

Illustrazione di Henn Kim

Sara Lolli

Sara Lolli

Lolli Sara è nata in un paesino salentino. È una psicologa e frequenta la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica a Chieti. Le piace tutto ciò che è bello e buono, ha una mente aperta e dinamica, le piacciono i sorrisi delle persone e gli occhi di chi ha bisogno di sorridere, le piace la musica che fa “viaggiare” e scoprire sempre posti nuovi, le piace mescolarsi tra la gente e aiutare chi scommette sull’umanità… Questa esperienza a WiP Radio è nata nel 2014 come una scommessa con se stessa e con alcuni dei suoi limiti. “Dinamicamente” è il nome del suo programma, nel quale vengono affrontati temi riguardanti la “psicologia del quotidiano” per menti dinamiche e in movimento.

Articoli Correlati

Commenti