WiP Radio

I tormentoni dell’estate. Allegro fenomeno di massa o presa di giro commerciale?

I tormentoni dell’estate. Allegro fenomeno di massa o presa di giro commerciale?

In auto, in spiaggia, nei locali, alla TV… si sentono letteralmente o v u n q u e. Cosa? I tormentoni dell’estate!

Solitamente se pensiamo a questo genere di musica possiamo far riferimento a due grandi categorie:

  1. Musica vivace spagnoleggiante. Super versatile! Adatta sia per essere cantata a squarciagola in macchina che come intrattenimento di sottofondo dal medico.
  2. Musica dolce e rilassante perfetta per un aperitivo sul mare al tramonto.

Qualsiasi tipo di tormentone ha dei tratti comuni molto importanti: i loro ritornelli sono in grado di entrare subito in testa (non importa che lingua sia), qualsiasi tipo di accenno a tristezza e solitudine è assolutamente bandito e spesso il tutto è accompagnato da qualche passo di danza molto, molto semplice in grado di essere fatto da tutti.

Ogni estate la solita ricetta, seppur rivisitata, è servita e viene riproposta al grande pubblico di massa che sembra gradire di gusto.

Arrivati a settembre però sembra che non se ne possa proprio più di sentire e risentire queste canzoni. Forse perché le abbiamo ascoltate e cantante davvero così tante volte o forse perché semplicemente ci sottolineano il fatto che l’estate è ormai giunta al termine?

Troppo spesso il “giudizio degli esperti” parla a sfavore dei tormentoni affermando di essere dei fulmini a ciel sereno, solo delle trovate commerciali in poche parole. D’altronde lo spirito libero e frizzante che l’estate trasmette, sembrerebbe portare le persone ad ascoltare qualsiasi canzoncina orecchiabile esca fuori.
Un pizzico di verità naturalmente è presente in questa affermazione ma penso che sotto ci sia qualcosa di più.
Il tormentone, per quanto sciocco e banale sia rappresenta i nostri ricordi… quella vacanza con le amiche, quel primo bacio, quella serata speciale.
Momenti che non se ne andranno mai e che fra 20, 50 anni riassoceremo esattamente a quella canzone.

I tormentoni ci sono e ci saranno sempre ogni estate, smettiamo di criticarli ed abbandoniamoci ai loro ritmi. Vedrete che senza nemmeno accorgervene sarete già a cantarli sotto la doccia……

Autore del Post

Paola Palazzetti

Paola nasce a Lucca nel 1995. È un'inguaribile romantica, una chiacchierona ed una persona molto solare. Per lei la famiglia, gli amici ed i suoi animali sono la cosa più importante. Adora le serie tv, la musica ed il cinema ma soprattutto è una fashion e beauty addicted. Difetti? È una ritardataria cronica.

Commenti