ON AIR


Pigiama party, ultimo dell’anno 2021!

Pigiama party, ultimo dell’anno 2021!

Che fai all’ultimo dell’anno 2021? Un pigiama party! Se anche voi avete optato per una festa dal carattere “low profile” seguite la guida per un pigiama party memorabile, perfetto anche per chi passerà il capodanno in quarantena.

Preambolo non richiesto:

Non so come è finito il vostro anno, se siete in quarantena o no, se siete tristi, se siete felici, se state bene o se state male. Io so come sto io, e nonostante tutto cerco di guardare all’anno che viene con un briciolo di positività. Tante ansie, alcune paure, ma con la speranza che tutto andrà meglio, per me e per tutta l’umanità (che sembra uno scherzo, ma è così).

Se c’è una cosa che questo anno mi ha regalato è la certezza che le persone ganze – quelle di successo nella vita o nel lavoro – hanno un’abilità invidiabile che è quella di circondarsi di amici giusti. Che alimentano la loro fiamma, che aiutano e si lasciano aiutare, che rispecchiano le caratteristiche intrinseche di ognuno, a volte sopportando e a volte facendosi sentire, in nome di un valore ormai dimenticato che è quello dell’amicizia.

E’ difficilissimo per me circondarmi delle persone giuste, perché sono uno Scorpione. Quindi ho valori altissimi ma anche un bisogno di attenzioni allucinante, che a dir mio non viene mai rispettato. Però quest’anno qualcosa è successo. I pianeti si sono allineati, e per il mio stato d’animo avevo la persona giusta a cui proporre la festa low profile più bella che c’è. Quella adatta a una persona che non ha voglia di festeggiare ma nemmeno di deprimersi. Quella perfetta anche per chi è in quarantena: un pigiama party, per l’ultimo dell’anno 2021.

Guida al pigiama party per l’ultimo dell’anno 2021:

  1. Per prima cosa, consiglio veramente di evitare assembramenti. Noi saremo in 2 e vi consiglio di non essere più di 4 – 5. In ogni caso, nonostante i vaccini, la prima cosa da fare prima di entrare in casa (se non siete già in quarantena) – per chi ce li ha – lasciare fuori sul portico i kit per un test rapido! D’altronde è un pigiama party d’elite, bisogna superare una prova prima di entrare: il test antigienico.
  2. Cucinate insieme magari sorseggiando una bollicina, per passare il tempo, se no arrivare a mezzanotte è improponibile. Scegliete menù facili e di effetto, questo è un pigiama party, il mood è rilassato. No alle ricette che mettono ansia perché non sappiamo come vengono fuori. A fine articolo vi svelo il mio menù. Poi se volete fare un workshop di cucina perché siete appassionati, ben venga. Fate quello che avete voglia di fare e che non metta ansia al prossimo.
  3. Prima o dopo la cucinata potete anche far indossare agli ospiti i pigiami. Portati da casa, o offerti da voi. Si trovano cose a poco anche su Amazon.  Non deve essere una cosa indispensabile ma ha dei va
    Pigiami famiglia presi da Amazon! Immagine di M9ppzzur7, link in foto.

    ntaggi. Ad esempio azzera l’ansia da prestazione vostra e degli ospiti sul “cosa mi metto stasera?”, fa sembrare ridicoli ma tutti ce lo hanno quindi è divertente essere ridicoli insieme. Azzera anche la possibilità di vedere brutture allucinanti dovute al gusto personale di ognuno.

  4. Infinite possibilità su come passare la serata dopo aver rimesso a posto e lavato i piatti: film su netflix, giochi da tavola, nascondino, videochiamata con altri amici o parenti, dormire, insomma possibilità infinite per passare il tempo dalle 22 a mezzanotte.
  5. Spumante e pandoro per il brindisi di mezzanotte. Rimettete la sveglia mentre state cucinando e ricordatevi di brindare a mezzanotte. Così vi sentirete meno in colpa, o dei leoni per essere rimasti svegli. Se è stata una serata alcolica offrite ai vostri ospiti coperte e cuscini per accamparsi sui divani. Se qualcuno vuole tornare a casa perché può e non ha bevuto, lasciatelo andare… ha fatto anche troppo.

Il mio Menù di capodanno 2021

  1. Rotolini di wurstel in pasta sfoglia. Facili, facili, facili e uno tira l’altro. Se prendete la sfoglia senza glutine è adatta anche ai celiaci.
  2. Gyoza vegan, o per chi non ha voglia di prepararli tortellini panna e prosciutto e ciaone.
  3. Pollo/tacchino alle mandorle in salsa di soya (sostituibile con tofu per chi non mangia carne), facile, veloce e buono.
  4. Tartufini di pandoro al cacao con dentro la nutella e si muore tutti felici!

Non siete banalmente felici?

Io sì, aspetto le foto dei vostri pigiama party taggatemi nelle storie Instagram @letiziavallini

A presto

Lety – GaGa

Letizia Vallini

Letizia Vallini

Alla soglia dei 30 anni sono tantissime le cose che ha da raccontare. Nativa di Rosignano e di adozione Veronese, nel suo cuore e nella sua mente sogna da un po' gli States. Per cercare di non perdere tutto ciò che le accade, cerca di parlarne: attraverso la radio, la scrittura, l'arte, attraverso il suo lavoro - si occupa di web marketing e community management, colora la sua vita di tinte brillanti. Anche se si sente grata davvero solo quando si accorge di riuscire a colorare un momento della vita degli altri, che sia un secondo, un giorno o il tempo che ci vuole :) .

Articoli Correlati

Commenti