ON AIR


Un regalo per te

Un regalo per te

Cari amici, ben ritrovati sull’ultimo intervento di “Attimi di felicità” prima delle feste! Che lo spirito natalizio sia con voi, e con spirito intendo qualcosa di alcolico… ok, scusate, torno seria e ricomincio in maniera più sobria.

LAST CHRISTMAS

Lo scorso anno, il mio blog prenatalizio rifletteva il mio stato d’animo, che era simile a quello di tanti di voi. La malinconia aleggiava, perché non potevo passare le feste con la mia famiglia, che non vedevo da mesi. Molti di noi erano in questa situazione, un Natale senza regali, senza cenoni con i propri cari, i rumorosi, abbondanti e affettuosi parenti. Come vi raccontai quella volta, questo periodo che tanto adoravo da piccola mi mette sempre un po’ di tristezza, e non solo perché non credo più a Babbo Natale. Quest’anno però sarà diverso, sarà un giorno ancora più speciale proprio per i momenti che ci ha rubato il 2020. E il solito sbattone per i regali che, diciamocelo senza finti buonismi, rompe immensamente le palle (di Natale, oh oh oh), stavolta ha un sapore diverso, ha un retrogusto di biscotti allo zenzero gustati col vin brulè. Anche il girare come una trottola per negozi alla ricerca del pensiero più adatto è parte dell’affetto che si dimostra alle persone a cui vogliamo bene, che vogliamo vicine a noi a Natale, fisicamente e/o spiritualmente. E quindi, ecco a voi il mio attimo di felicità prenatalizio.

UN REGALO PER TE

Ho preso un regalo per te.

Niente di straordinario,

solo un piccolo pensiero

da scartare sotto l’albero

insieme agli altri doni.

L’ho scelto apposta per te,

passando da un negozio ad un altro,

persa nella folla frenetica e rumorosa,

tipica del periodo che accompagna le festività.

Con lo sguardo distratto,

smarrito tra luci intermittenti e carte colorate,

ho vagato su ripiani e mensole,

cercandolo in mezzo 

agli oggetti più strani.

Ho scelto ciò che mi ha colpito subito,

ti conosco e so cosa ti piace,

è quel qualcosa che mi spinge a fermarmi a osservarlo

facendo nascere un sorriso a fior di labbra.

E’ qualcosa di non indispensabile,

non è un regalo utile, e neanche fatto per dovere…

è qualcosa che spero abbellisca il mondo che ti circonda,

che passandoci davanti ti faccia pensare a chi l’ha donato.

E’ stato bello impacchettarlo,

in maniera un po’ maldestra,

con lo scotch ingarbugliato sulle dita

e la carta che si sgualcisce nei punti critici.

L’ho nascosto tra le mie cose,

in attesa di consegnarlo nelle tue mani,

felice di aver trovato un piccolo pensiero da donarti,

emozionata immaginando il momento in cui l’aprirai.

Nel biglietto,

in poche frasi e una firma scarabocchiata,

c’è tutto il mio amore per te.

E’ solo un piccolo pensiero,

per ricordarti quanto ti voglio bene,

e ringraziarti di essere nella mia vita

e farmi sentire felice.

Spero che quest’anno abbiate tutti tanti regali da fare, altrettanti da ricevere, e che possiate stare seduti al tavolo a gozzovigliare in tranquillità con i vostri cari. Buon Natale cari lettori, vi abbraccio forte.

PS: per chi se l’è perso, vi lascio qui link al blog natalizio dello scorso anno: https://www.wipradio.it/2020/12/20/latmosfera-natalizia-christmas-is-coming/

Chiara Cassani

Chiara Cassani

Maestra di danza orientale e floriterapeuta, suona la batteria in un gruppo metal femminile: le Obsydian Shiver. Le piace leggere, ascoltare musica rock e punk, e degustare birre con gli amici più cari. Abita con una gatta in una mansarda davanti al mare.

Articoli Correlati

Commenti