ON AIR


Parlare di fibrosi cistica attraverso la musica grazie a Marco Landucci!

Parlare di fibrosi cistica attraverso la musica grazie a Marco Landucci!

Si chiama Anima il nuovo singolo di Marco Landucci, che attraverso la musica ci racconta un altro pezzetto di sé.

Trentacinquenne di Rosignano, molti lo conoscono perché da alcuni anni è il proprietario di un locale della zona che si chiama “Da quei ragazzi“. Da sempre appassionato di musica, cresciuto ascoltando Masini e Renga, durante il secondo lockdown – in cui con il locale poteva dedicarsi solo all’asporto – decide di portarsi dietro la chitarra e inizia a suonarla anche per 10 ore consecutive. Ma come nasce “Anima“, il nuovo singolo in uscita il 13 Agosto (giorno del suo compleanno)? Gliel’ho chiesto durante un’intervista a colazione…

Marco ma com’è nata l’esigenza di scrivere questa canzone?

L’esigenza è stata quella di tornare a fare musica, per tanti anni ho scritto canzoni che però ho sempre tenuto nel cassetto. Non so perché, principalmente avevo paura che non piacessero. Ma c’è stata una notte dove ho trovato questi accordi e la mattina dopo ho chiamato Jimmy e gli ho detto che dovevamo assolutamente andare in studio e registrare. Il testo è venuto dopo quando ho capito chiaramente di cosa volevo parlare su quella melodia.

Inizia così la mia intervista a Marco. Seduti ad un tavolino di un Bar in una calda mattina di Agosto, accompagnato da un amico per un problema alla macchina ancora da risolvere. Cornetto Vegan per me, schiacciatino con il salame per lui, dopo esserci rifocillati un po’ continuiamo a chiacchierare.

Sono curiosissima. Ci hai raccontato della melodia, di come è nato il testo… ma perché è così importante questa canzone? E sopratutto chi è Jimmy?

La canzone è stata scritta in un momento molto particolare per me, dove mi ero allontanato da una persona molto importante che continuava ad essere un chiodo fisso nei miei pensieri. E una sera ho pensato che questa persona fosse stata la mia cura e anche la mia malattia. 

A proposito di malattia tu hai la Fibrosi cistica ma da qualche mese stai sperimentando una nuova cura. Ti vedo bene. Ce ne vuoi parlare?

Sì, anche perché in realtà ci sono delle cose nel testo della canzone che lo spiegano. Un po’ per il periodo difficile che ti dicevo prima un po’ pensando alla mia malattia, ho scritto questa canzone che parla di fibrosi cistica come se fosse una donna che mi fa stare male ma dalla quale non mi posso staccare.

La nuova cura be’ è arrivata 6 mesi fa e mi ha cambiato la vita. Dopo 35 anni che ho vissuto in una certa maniera, sono tornato a poter pensare di fare cose inimmaginabili. Tipo andare a correre senza fare un colpo di tosse. Proprio con l’inizio della cura avevo anche messo in vendita il locale per aver più tempo per me. Poi è tornata una mia ex dipendente – Martina – che è entrata in società, abbiamo diviso le responsabilità e io sono più tranquillo. Ho il mio tempo libero anche se continuo a lavorare e non devo privarmi di quello che mi piace fare. Le sono molto grato.

Questa scelta stilistica di parlare della malattia come se fosse una relazione con una donna si capisce molto bene nel video, vero?

Esattamente, il video che uscirà sempre il 13 Agosto rende bene l’idea. Realizzato anche questo da Jimmy. E ora parliamo un po’ di lui. Jimmy è bravissimo, è un musicista anche lui di Rosignano e mi ha aiutato ad arrangiare il brano. E’ nato per fare questo lavoro. Pensa che per vie traverse la mia canzone è arrivata ad Andrea Bocelli che ha fatto i complimenti per l’arrangiamento di Jimmy.  Non è una cosa da poco. Siamo amici da tanto e a Novembre quando eravamo di nuovo chiusi in casa a causa della quarantena, a lavoro io potevo fare solo asporto, quindi Jimmy passava da me, io portavo la chitarra e suonavamo insieme. 

Quindi il lockdown per voi due è stato un momento molto prolifico anche dal punto di vista artistico…

Assolutamente sì. E dopo questo momento è nata la canzone e poi il canale youtube e poi tutto il resto…

Esatto, perché il nuovo singolo uscirà su youtube questa settimana sul canale Nome Official (che vi consiglio di seguire) dove potete già trovare alcuni video e alcuni trailer di Marco e Jimmy. Ma il video verrà pubblicato anche sul sito della fondazione ufficiale per la ricerca sulla fibrosi cistica, dove qualche anno fa dedicarono un articolo alla storia di Marco che vi consiglio di leggere: 33 anni controcorrente per arrivare a invertire la rotta.

Marco hai suonato il pianoforte per 13 anni, ora la chitarra, cosa ci dobbiamo aspettare per il futuro?

Quest’estate vorrei imparare a suonare l’armonica a fiato – Ride con quegli occhi di chi scherza ma mica poi tanto.

Con Jimmy abbiamo già pronte altre 2 canzoni, una canzone estiva che uscirà a Maggio prossimo e poi per ora ne abbiamo pronte altre 2 diciamo, che piano piano usciranno. Sono canzoni non solo serie, un po’ serie e un po’ no, un po’ come sono io. 

C’è un messaggio che vorresti lanciare, magari a chi ha la fibrosi cistica come te?

No io vorrei mandare un messaggio un po’ più ampio anche con questa canzone, non solo rivolto a chi come me ha la fibrosi cistica. Il messaggio è quello che quando nella tua vita c’è qualcosa che non va, devi fare di tutto per cambiarla, anche se questo può voler dire stravolgerla. Sembra una cosa banale, ma non è tanto facile da fare.

Facciamo le foto di rito e con la complicità dell’assistente tiriamo fuori sorrisi come quello della foto di copertina. Marco mi racconta anche della sua passione per Marco Masini, diplomato al conservatorio, o Francesco Renga, diplomato in lirica – gente che di musica ne sa. E quindi si allontana un po’, descrivendo il suo stile, dalla moda del panorama musicale del momento, fatto di tante hit e poco significato.

Che dire? Una storia che parla di rinascita, di musica, di vita. Mi pare una ricetta vincente per un’altra pagina emozionante di questo blog.

Una canzone che non vedo l’ora di poter riascoltare a ripetizione una volta che sarà disponibile, a partire dal 13 agosto, sul canale di youtube ufficiale Nome official. La storia sulla scelta del nome del canale, ve la racconta Marco se passate dal locale!

E voi che aspettate? Segnatevi la data di uscita del singolo in calendario e fatemi sapere che ne pensante!

A presto

Letizia Vallini

(LeTy-GaGa)

 

 

 

 

 

Letizia Vallini

Letizia Vallini

Alla soglia dei 30 anni sono tantissime le cose che ha da raccontare. Nativa di Rosignano e di adozione Veronese, nel suo cuore e nella sua mente sogna da un po' gli States. Per cercare di non perdere tutto ciò che le accade, cerca di parlarne: attraverso la radio, la scrittura, l'arte, attraverso il suo lavoro - si occupa di web marketing e community management, colora la sua vita di tinte brillanti. Anche se si sente grata davvero solo quando si accorge di riuscire a colorare un momento della vita degli altri, che sia un secondo, un giorno o il tempo che ci vuole :) .

Articoli Correlati

Commenti