ON AIR


Quest’anno a San Valentino vado alla Lidl.

Quest’anno a San Valentino vado alla Lidl.

Sarò sempre a favore dei piatti cucinati in casa, ma quest’anno per questa festa molto commerciale devo fare i complimenti all’ufficio prodotto/marketing di un noto supermercato presente su tutto il territorio italiano: LIDL.

Voi direte: Letizia, ma cosa stai dicendo? E io vi rispondo: Ragazzi non potete capire quindi ve lo spiego.

Non ho mai avuto l’esigenza di festeggiare con grandi cerimonie questa festività, che, sì, ammetto essere del tutto commerciale. Poi però con il tempo si cambia, si fa fatica a vivere i momenti belli e così sto imparando a non perdere occasione di festeggiare l’amore. Ogni giorno, ogni qualvolta riesca ad estraniarmi dal caos quotidiano. Un amore diverso, non solo per una persona, ma per la propria casa, per sé stessi. Adoro i giorni in cui vado al supermercato e senza pensarci compro dei fiori trovati per caso. L’amore che si propaga nella casa quando un raggio di sole colpisce il vaso al centro del tavolo, è purificante.

Tutto questo per dirvi che voglio iniziare a festeggiare il San Valentino senza dovermene vergognare, perché ancora – in questo processo di crescita che è la vita, non riesco a celebrare l’amore tutti i giorni e quindi mi fa comodo avere attività che me lo ricordano. Questa idea che ho da qualche anno, in questo articolo, si sposa con un’altra mia grande passione: il marketing.

Il marketing inteso nella sua accezione inglese “to market”, ovvero immettere e rendere adatto per il mercato, negli anni ha acquisito molti altri significati. Io mi intendo di marketing digitale – e poco anche di quello data la vastità della materia. Ma conservando in me la meraviglia del filosofo, ovvero la capacità di lasciarsi sorprendere ogni volta da ogni piccolo accadimento, sono stata rapita da come la LIDL (nel bene o nel male) ha trattato il San Valentino quest’anno.

Innanzitutto che siate single o fidanzati, che siate cuochi provetti o non, saprete da che parte rifarvi state tranquilli. C’è posto per tutti, come per ogni cosa dove regni l’armonia. In particolare per quanto riguarda il settore cibo abbiamo:

– Pizza surgelata a forma di cuore, che anche da sola la comprerei per compiacermene un po’. Pizza e cuore. Cuore e pizza. Pizza a cuore. Cuore di pizza.

– Coni gelato a forma di rosa, ne ho mangiato uno e sembrava un’opera d’arte

– Dolci e dolcetti a forma di cuore un po’ ovunque

– Aperitivo a tema amore, che anche se sei single scende giù bellissimamente (no non è un’incitazione all’alcolismo) io non bevo, lo sapete!

– Formaggio a forme di cuore, e pensate che io non mangio latticini ma mi esalta questa cosa.

Se di cibo non volete sentirne parlare, niente panico:

– nel volantino valido da ieri, ci sono 2 pagine che mostrano fiori e piante di tutti i tipi

– non mancano completini sexy per lei e per lui (?)

Detto questo, prima che inizi la vostra corsa spasmodica al LIDL, perché si sa… se le cose arrivano il Lunedì il Martedì sera finiscono. Devo avvertirvi di questa cosa:

Mi sposterò in Spagna per qualche settimana e progettando il mio weekend di San Valentino in casa volevo approfittare del LIDL che sarà nella mia zona.

Niente.

Il San Valentino resta comunque una festa commerciale e come tale va venduta e comunicata a seconda del target geografico di riferimento. Il volantino della LIDL della parte spagnola dove andrò, presenta solo mezza pagina dedicata alla giornata (contro le 6 italiane) mostrando solo fragole e fiori. E questa cosa mi meraviglia ancora, anche se faccio marketing da tanti anni, e anche se, sì, vuol dire che tendenzialmente gli italiani adorano questa festa commerciale. Dobbiamo vergognarcene? Non so, non sono qui per giudicare.

So che se c’è qualcosa di bello oltre al denaro e con la consapevolezza di essere parte di molti giochi commerciali (fosse solo il San Valentino il problema) questa volta il volantino del LIDL è stato un immersione di colori e sapori che ha suscitato il desiderio di andare a comprare qualcosa e mi ha regalato un gelato con mia mamma, che è un ricordo che porterò sempre con me.

BRAVA LIDL!

A presto

Le ricette di Lety – Gaga

Letizia Vallini

Letizia Vallini

Alla soglia dei 30 anni sono tantissime le cose che ha da raccontare. Nativa di Rosignano e di adozione Veronese, nel suo cuore e nella sua mente sogna da un po' gli States. Per cercare di non perdere tutto ciò che le accade, cerca di parlarne: attraverso la radio, la scrittura, l'arte, attraverso il suo lavoro - si occupa di web marketing e community management, colora la sua vita di tinte brillanti. Anche se si sente grata davvero solo quando si accorge di riuscire a colorare un momento della vita degli altri, che sia un secondo, un giorno o il tempo che ci vuole :) .

Articoli Correlati

Commenti