WiP Radio

Cosa mangiare quando si è in viaggio?

Cosa mangiare quando si è in viaggio?

Quando si è in viaggio o in ferie, si sà, ci si concedono sgarri e stravizi del tutto meritati. Ma ecco alcuni segreti su cosa mangiare in vacanza per contenere il problema, soprattutto al rientro!

Solitamente una volta in vacanza tendiamo a concentrare le attività a partire da dopo la colazione fino all’ora di merenda/aperitivo. In questo modo, che si sia al freddo o al caldo, si potrà sfruttare il sole per girare, fare trekking, andare al mare, visitare le città e i musei.

Molti nutrizionisti consigliano di strutturare la giornata alimentare in vacanza così:

  • colazione abbondante
  • pranzo leggero
  • e cena concedendosi alcuni piaceri della vita

Che ne dite? Vi ci ritrovate?

Io personalmente, sì!

Come sapete sono un’amante della colazione, quindi in questa vacanza all’Isola d’Elba ho iniziato la mia giornata, ogni giorno, con una bella colazione vista mare!

Per pranzo, contrariamente a quanto farei a casa, tendo a stare leggera. Questo perché molto spesso sono in spiaggia e ho la necessità di portarmi da mangiare cose pratiche, come: insalata di riso, insalata di farro, insalata di tonno ecc.

Anche nel terzo punto mi ci rivedo a pieno, poiché ho sfruttato questi giorni per conoscere i ristoranti di Rio Marina, il paese in cui alloggio. Contrariamente a quanto farei di solito ho spesso preso un primo la sera, questo perché magari a pranzo avevo mangiato un’insalata di tonno e pomodori che non conteneva carboidrati. Ed ho imparato sulla mia pelle che non è mai salutare eliminare del tutto i carboidrati. Dunque ricordatevi sempre di integrarli e bilanciarli nella vostra dieta giornaliera. Mangiare i carboidrati a pranzo è preferibile, ma in caso non possiate, niente paura. Non è perché mangiate 2 volte la pasta la sera che ingrasserete!

Se a pranzo riesco a mangiare i carboidrati, la sera mi concedo il pesce, pesce grigliato, pesce al cartoccio gamberoni e ieri sera addirittura un bicchierino di Falanghina! Adoro bere il vino quando pasteggio e (come molti di voi sanno) non bevendolo spesso riesco a godermi intensamente ogni singolo bicchiere!

Ma c’è una cosa da non dimenticare, ovvero che nonostante abbia già elencato i pasti principali, non dobbiamo scordarci degli spuntini:

  • frutta secca
  • frutta fresca
  • e tanta acqua

Questi spuntini di metà mattinata e metà pomeriggio, sono i capisaldi per mantenere alta l’attenzione durante la giornata evitando così cali energetici e attacchi di fame prima di pranzo o di cena.

Cosa dire dell’aperitivo?

L’aperitivo si sà, non è ben visto dai dietologi e dai nutrizionisti, ma sono convinta che se in una settimana di vacanza ve ne concedete 1 o 2 senza esagerare, né nel bere, né nel mangiare, niente cambierà nel vostro fisico. E la mente ringrazierà.

A presto

Lety – Gaga

Ps: vi ricordo che questi sono solo spunti, per un corretto piano alimentare rivolgersi sempre ad un medico specialista!

Autore del Post

Letizia Vallini

Alla soglia dei 30 anni sono tantissime le cose che ha da raccontare. Nativa di Rosignano e di adozione Veronese, nel suo cuore e nella sua mente sogna da un po' gli States. Per cercare di non perdere tutto ciò che le accade, cerca di parlarne: attraverso la radio, la scrittura, l'arte, attraverso il suo lavoro - si occupa di web marketing e community management, colora la sua vita di tinte brillanti. Anche se si sente grata davvero solo quando si accorge di riuscire a colorare un momento della vita degli altri, che sia un secondo, un giorno o il tempo che ci vuole :) .

Commenti