WiP Radio

Workaway, WWOOF e gli altri: il lavoro “alla pari” 2.0

Workaway, WWOOF e gli altri: il lavoro “alla pari” 2.0

Workaway, WWOOF e gli altri: il lavoro “alla pari” 2.0

Questa settimana vorrei iniziare ad affrontare un argomento che mi sta particolarmente a cuore: il work-exchange. Viaggiare con il sistema di work-exchange permette non solo di avere vitto e alloggio gratuiti in cambio di lavoro volontario, ma offre la possibilità di guardare un luogo dal punto di vista di chi ci abita, immergendosi nella realtà e nella quotidianità, vivendolo da dentro e, perché no, di imparare o migliorare una lingua o dei mestieri che in qualche modo potrebbero esserci utili in futuro. Insomma, viaggiare gratis in cambio di qualche ora di lavoro può davvero cambiare il modo di vivere un viaggio. Certo non è tutto oro quello che luccica: come sempre ci possono inconvenienti (alloggi o persone poco ospitali, richiesta di lavori non specificatamente concordati, ecc.) ma la facilità di accesso alle piattaforme e alla scelta dei contatti permette di muoversi e cambiare posto velocemente.

Se fino a qualche anno fa le piattaforme online che si occupavano di scambio alla pari erano poche e a livello embrionale, oggi se ne trovano moltissime e con caratteristiche diverse in base al tipo di esperienza che cerchiamo. Vediamo nel dettaglio.

viaggiare alla pariWORKAWAY : probabilmente il più popolare, offre oltre 38.000 contatti di hosts (coloro che danno ospitalità in cambio del nostro lavoro) su 180 paesi. C’è la possibilità di consultare parte del sito anche senza registrazione, ma per poter usufruire della piattaforma il costo (che comprende anche una forma di assicurazione) è di $ 42 l’anno (circa € 36,00) per un account singolo, e $ 54 (circa € 47,00) per quello di coppia se si viaggia in due. Il sito permette di lasciare dei feedback delle esperienze sia agli hosts che ai volontari e si fa in qualche modo da garante rispetto alle comunicazioni tra le parti. Dalla fine del 2018 è disponibile anche un’app ufficiale per IOS e Android.

 

 WORLDPACKERS : molto simile Workaway, ha un sito di più facile consultazione e la possibilità di filtrare le ricerche in base al tipo di lavoro volontario che stiamo cercando. Il costo annuale della registrazione è di $ 49.00 e anche in questo caso c’è un app ufficiale.

 

viaggiare alla pariWWOOF (Worldwide Opportunities on Organic Farms): molto popolare ed affidabile, questo sito è specializzato nelle attività rurali e quindi nello scambio di lavoro/alloggio in fattorie e simili.

La struttura della piattaforma, però, è molto diversa dalle altre: WWOOF è a livello nazionale e questo significa che è necessario registrarsi nella pagina del paese dove si intende viaggiare e cercare lo scambio. Tale registrazione ci permetterà di vedere solo le offerte di ospitalità di quel paese specifico. La quota di registrazione è di circa $ 70 l’anno.

 

viaggiare alla pariHELPX : sito molto basico, offre un elenco di hosts su tre continenti ed è mirato a chi vuole unire una normale vacanza a un breve periodo di esperienza lavorativa volontaria. Il sistema di ricerca è piuttosto vago ma il costo di registrazione è di soli $ 20.00 annuali.

 

 

viaggiare alla pariHOSTEL TRAVEL JOBS : specifico per la ricerca di scambio lavoro/ospitalità nelle strutture ricettive. Il costo di registrazione è di circa € 10,00 annuali ma l’archivio di contatti non è ancora molto ricco.

 

viaggiare alla pariAU PAIR WORLD : Studiato secondo il più classico degli scambi alla pari: babysitting e aiuto domestico in famiglia. In questo caso è possibile trovare non solo vitto e alloggio gratuiti ma, in alcuni casi, anche un pagamento aggiuntivo.

 

 

 

viaggiare alla pariHIPPOHELP :  : completamente gratuito, permette la ricerca degli hosts direttamente dalla mappa e questo rende la consultazione molto facile. Il principio di base è sempre lo stesso: mettere in contatto ospitanti e volontari

 

 

Potrei continuare l’elenco con una serie di siti “minori” ma credo che quelli riportati siano sufficienti per farsi un’idea di questa nuova forma di turismo che sta prendendo sempre più campo.

La mia esperienza di viaggio alla pari sta per compiere un anno e spero che, nelle settimane future, i racconti che condividerò su questo blog possano essere fonte di “ispirazione” e informazioni utili per chi vorrà lanciarsi in questa avventura di viaggio low cost un po’ fuori dagli schemi!

Creative Commons License
Workaway, WWOOF e gli altri: il lavoro “alla pari” 2.0 by Laura Lippi is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 4.0 International
Based on a work at https://wp.me/p3GwSE-4CE

Autore del Post

Laura Lippi

Fiorentina di nascita, randagia per natura, viaggia low cost in solitaria dall’età di 4 anni quando, con un peluche come unico bagaglio, ha sconfinato nel cortile dei vicini “per vedere cosa c’è più in là”. E non ha mai smesso.

Commenti