WiP Radio

Cadere nella rete: internet addiction

Cadere nella rete: internet addiction

 

 

addictionIl problema è di grande attualità, e legato ai sempre più diffusi problemi di relazione, di confronto, dello stringere rapporti e mettersi a nudo davanti ad altra persona. Una delle declinazioni in cui queste difficoltà posso sfociare è quello di rifugiarsi dietro ad alcuni schermi o nell’utilizzo compulsivo di alcuni strumenti tecnologici che permettono comunque di sottrarsi ad un concetto di relazione come possiamo intenderlo da un punto di vista standard.

Talvolta possono nascere delle vere e proprie dipendenze, parola solitamente utilizzata per descrivere il rapporto tra una persona e una sostanza che diventa a lei necessaria, ma che oggi si stanno spostando anche in contesti in cui le sostanze non ci sono più. Una di queste che sicuramente è in ampia diffusione è la paura di rimanere sconnessi dal contatto con la rete di telefonia mobile.

Autore del Post

Camilla Marini

Camilla Marini, 31 anni, Psicologa in libera professione a Livorno. Nel frattempo continuo a studiare a Genova per divenire Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale e vivo che non è per niente scontato. Impegnata politicamente come Consigliere Comunale, vivo nelle colline di Rosignano e amo viaggiare. Conduce per WiP "Con La Testa A Posto": parlare di psicologia attraverso le ordinarie psicopatologie della vita quotidiana.

Commenti