WiP Radio

Nalie Agustin: nulla può impedire di realizzare i tuoi sogni

Nalie Agustin: nulla può impedire di realizzare i tuoi sogni

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno.

Ho deciso che volevo saperne di più su questo argomento e seguendo l’hashtag #breastcancer su instagram mi sono imbattuta in una valanga di profili di donne che sono sopravvissute o che stanno lottando contro questo demone: delle vere e proprie eroine!

CANCRO. Una parola che terrorizza chiunque e la maggior parte delle volte si cerca addirittura di non pronunciarla, peggio del nome “Voldemort” in Harry Potter. Ma queste donne hanno imparato a guardare in faccia questo nemico, hanno deciso di non nascondersi dietro la paura, hanno urlato al mondo che non desiderano arrendersi!

Fra i diversi profili uno in particolare mi ha toccata nel profondo. Ecco l’identikit della persona che andremo a conoscere oggi:

– nome: Nalie Agustin
– età: 32
– professione: scrittrice, blogger, presentatrice

Nalie è una giovane donna canadese che qualche anno fa ha deciso di raccontare la sua storia su internet.

Quando scopri di avere il cancro al seno a poco più di 20 anni è come se ti cascasse il mondo addosso ma Nalie ha preso quello che le stava succedendo e l’ha trasformato in parole su un blog ed in video su YouTube. Questo era diventata la sua terapia, il suo modo per esprimere i suoi sentimenti e far uscire fuori tutto quello che le premeva dentro. Ancora non sapeva che sarebbe diventata un’enorme fonte di ispirazione per molti…

Oggi la sua missione è diventata quella di aiutare chi come lei sta lottando contro la malattia, cercare di far scoprire a queste persone il proprio potenziale e la forza per andare avanti e godere al 100% di ogni singolo giorno.

Nel 2014 Nalie era libera dal cancro ed appena i medici le hanno dato il via libera ha iniziato a viaggiare e realizzare alcuni dei suoi più grandi sogni: è riuscita a pubblicare la sua prima guida elettronica sulla chemioterapia, è stata ospite per TEDx ed è riuscita a produrre il suo personale talk show: The Nalie Show.

Dopo 3 anni però il peggior incubo di Nalie è tornato: cancro al seno metastatico al 4° stadio diffuso nei polmoni. I dottori le dissero che era incurabile. Ma Nalie non si arrese. Il 2018 è stato l’anno della sua guarigione o meglio della sua rinascita.

Una storia toccante quella di Nalie, in grado di infonderti una forza incredibile, di farti capire che ogni gesto, ogni momento è importante e vale la pena di essere vissuto perché la vita è un dono incredibile e spesso purtroppo ce lo dimentichiamo.

Importante è poi ricordarsi che la prevenzione è fondamentale! Il tumore al seno è un qualcosa di reale, in Italia riguarda 1 donna su 9 ma grazie agli enormi passi avanti che la ricerca è stata in grado di fare, oggi è possibile avere diagnosi sempre più precoci, accurate e accessibili. Non abbiamo timore di fare accertamenti, di chiedere aiuto a specialisti, di imparare a toccare il nostro corpo e capire che c’è qualcosa che non va; sono questi che possono fare la differenza.

Sono grata a Nalie per avermi fatto imparare tutto questo. Che ne pensate? Vi va di supportarla anche voi?

Autore del Post

Paola Palazzetti

Paola nasce a Lucca nel 1995. È un'inguaribile romantica, una chiacchierona ed una persona molto solare. Per lei la famiglia, gli amici ed i suoi animali sono la cosa più importante. Adora le serie tv, la musica ed il cinema ma soprattutto è una fashion e beauty addicted. Difetti? È una ritardataria cronica.

Commenti