WiP Radio

Chi semina, raccoglie

Chi semina, raccoglie

Chi semina, raccoglie!

Buondì cari lettori di Wip!

Questa settimana volevo parlarvi di un progetto che sto portando avanti da qualche mese e spero si possa concretizzare quanto prima!

Si tratta di conservare i noccioli all’interno della frutta che mangiamo e ripiantati in un vaso per dare vita ad altra vita!

Tutto nasce dall’esigenza di avere diversi alberi da frutto perché fondamentalmente sono una ragazza golosa di frutta.

Lo scorso anno sono andata in un consorzio agrario e ho chiesto un preventivo per ordinare diversi alberi da frutto.
Non mi aspettavo di spendere quella cifra quindi ho temporeggiato con l’acquisto fino a che non mi è balzata in mente una strana idea.

Una delle mie insomma.

Non per altro mia nonna, dall’alto della sua saggezza di donna ormai 95enne, mi chiama Centomestieri.

Detto ciò mi sono vista dei mini tutorial su 5min Crafts e ho provato farlo anche io.

Occorrente

Cartone delle uova da 12 posti

Carta come Scottex

Terriccio

Noccioli/Semi di frutta o verdura

 

Procedimento

L’importante è tenere i noccioli o semi sempre in luogo umido.

Quindi anche se non si ha intenzione di piantarli subito, li lasciamo all’interno di un pezzo di carta scottex bagnato e li riponiamo un una vaschetta ( va bene anche la vaschetta trasparente dove di solito viene messa la frutta quando viene comprata.

Prendiamo il cartone delle uova e una volta aperto disponiamo poco terriccio alla base di ogni buco

Successivamente prendiamo i nostri semi e ,sempre avvolti con un pochino di carta bagnata, li disponiamo all’interno di ogni slot del nostro cartone delle uova.

 

Importante è non spingerli verso il fondo con il dito. Proprio perché a fine operazione, metteremo altra terra sopra per coprire il tutto.

 

 

Ricordiamoci di lasciare sempre la terra umida mettendo un pochino di acqua ogni giorno.

Non troppa altrimenti rischiamo che marcisca il tutto!

Conclusione

Una volta che vedrete uscire dal terreno dei piccoli germogli verdi, vorrà dire che i semi sono attecchiti e che hanno fatto anche le radici.

Quindi sono pronti per essere travasati prima in un vado leggermente più grande.

In seguito o curate il vostro alberello in casa vostra altrimenti contattate persone come me che vivono in campagna e se ne possono curare!

Per chi non ha mai provata a curarsi di una pianta, può essere un’esperienza davvero appagante ma talvolta anche frustrante.
Purtroppo il pollice verde non è per tutti, ahimè.
Lo dico proprio perché anche io ho fallito in tanti esperimenti di coltivazioni.

Secondo me la chiave per riuscire in tutto quello che vogliamo, a prescindere se una cosa ci risulta più o meno facile, è la costanza!

Perseverare innanzi tutto!

In più in un mondo così inquinato cosa c’è di meglio di coltivare cose verdi, cose bio, cose sane!

Provate e sperimentate!

 

Fatemi sapere la vostra esperienza !

Autore del Post

Sabina Matteucci

Sabina, classe 1985, è appassionata di tutto ciò che è arte: musica, disegni, fotografia, creazioni con ogni genere di materiali. Inoltre ama il mare, gli animali, le lunghe passeggiate nel bosco e trascorrere tempo con gli amici.

Commenti