WiP Radio

“Incontri di filosofia 2019”: Michele Farisco venerdì 22 novembre al Centro Culturale Le Creste

“Incontri di filosofia 2019”: Michele Farisco venerdì 22 novembre al Centro Culturale Le Creste

“Incontri di filosofia 2019”: Michele Farisco venerdì 22 novembre al Centro Culturale Le Creste

Incontri di filosofiaVenerdì 22 novembre dalle ore 21.15 presso il Centro Culturale Le Creste di Rosignano Solvay si terrà l’ultimo appuntamento con gli “Incontri di filosofia”. In tale occasione Michele Farisco, dottore di ricerca in Etica e Antropologia, Storia e fondazione presso l’Università del Salento e attualmente dottorando presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Uppsala in Svezia, affronterà il tema “Cervello, mente e mondo”.

Oggetto di tale conferenza saranno le neuroscienze contemporanee, studi scientifici che descrivono il nostro sistema nervoso come un organo complesso, dinamico e plastico, capace di instaurare una complicata rete di relazioni con l’ambiente. In quest’ottica lo sviluppo del cervello non dipende esclusivamente dalla nostra base genetica, ma è fortemente condizionato dall’ambiente esterno, sia esso ecologico, culturale e sociale. Sul piano concettuale queste nuove descrizioni neurologiche aprono scenari per guardare al rapporto tra il nostro cervello e il mondo in cui viviamo. Sul piano pratico tali descrizioni sono utili per assicurare le condizioni ambientali necessarie ad uno sviluppo sano del cervello sin dai primi anni di vita, al fine di un equilibrato sviluppo psicologico. Sul piano etico, dal nesso cervello-mente-mondo nascono nuove responsabilità personali e sociali come quelle, per esempio, di genitori ed educatori.

L’incontro è ad ingresso libero; tutti i cittadini e le cittadine interessati sono invitati a partecipare.

Autore del Post

Simone Gasparoni

Classe 1995, studio Filosofia all'Università di Pisa. Allievo ortodosso di Socrate, ho sempre pensato che le parole siano roba troppo seria per abusarne (lo so, lo so, detta così sembra una scusa degna del miglior cerchiobottismo, per dirla in gergo giornalistico). Romantico per vocazione, misantropo per induzione. Attualmente, in via di riconciliazione con il genere umano attraverso la musica, l'arte, la cultura. Per ora, sembrano buone vie. Oltre che all'Unipi, potete trovarmi in giro in qualche locale o teatro a strimpellare la tastiera. O, con più probabilità, a casa mia. P.S. Ecco, l'ho già fatta troppo lunga...

Commenti