WiP Radio

Benessere psicologico tra accettazione e compassione verso se stessi

Benessere psicologico tra accettazione e compassione verso se stessi

 

benessere psicologico

Cosa lega il benessere psicologico ad autoaccetazione e compassione verso noi stessi?

E se il modo migliore di affrontare il disagio fosse governato dalla parola “accettazione”?

Tutte le persone hanno dei pensieri negativi, ma non tutte sviluppano anche ansia, depressione, sintomi psicosomatici, etc. Questo perché non sono i pensieri in sé a creare la sofferenza, ma l’atteggiamento che abbiamo nei loro confronti. Se siamo eccessivamente fusi con i nostri pensieri negativi, questi condizioneranno la nostra vita. Se al contrario li accettiamo per quello che sono, lasciandoli liberi di entrare e uscire nella nostra mente, essi cesseranno di avere il potere sulla qualità della nostra vita.

 

Autore del Post

Camilla Marini

Camilla Marini, 31 anni, Psicologa in libera professione a Livorno. Nel frattempo continuo a studiare a Genova per divenire Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale e vivo che non è per niente scontato. Impegnata politicamente come Consigliere Comunale, vivo nelle colline di Rosignano e amo viaggiare. Conduce per WiP "Con La Testa A Posto": parlare di psicologia attraverso le ordinarie psicopatologie della vita quotidiana.

Commenti