Paolo Fox: Santo protettore delle (non più) vergini

Paolo Fox: Santo protettore delle (non più) vergini

Tra le religioni meno comprensibili, venerate nell’età moderna, si rammenta il Googleismo, un movimento di discepoli che crede che il motore di ricerca sia una delle cose che maggiormente si avvicina ad una divinità (io potessi, fonderei una religione che venera anche Salvatore Aranzulla, che mi ha risolto più problemi lui, di quanti me ne abbiano creati, i precedenti fidanzati), il Pastafarianesimo, strambo movimento che riunisce i seguaci del Prodigioso Spaghetto Volante (Bah..), ed il, meno famoso ma non meno diffuso, Foxonismo, recente religione che si fonda sulla predicazione, contenuta, non nei vangeli, ma nei libri annuali degli oroscopi, del Messia: Paolo Fox.

I vangeli del messia moderno, son venduti su Amazon a € 9,50 (copertina flessibile) e, mediante l’acquisto del tomo dorato, avrete accesso oltre che ad un bene superiore, alla conoscenza del vostro mirabolante futuro.

È davvero straordinario, come, questa Wanna Marchi dai capelli tinti, lo sguardo orientale, la bocca che sembra un salvadanaio, e due gran borse sotto gli occhi (che, Paolo, con tutto il bene, meriterebbero una paolo foxconsulenza per una blefaroplastica dall’ex marito di Nancy Brilli, Roy de Vita) sia stato capace di intortare cosi tante persone.

Come è possibile, che, noi donne moderne, acculturate (more or less), con lauree e master e corsi di specializzazione all’università del Kentucky, capaci di riconoscere una Speedy Bando Vuitton vera da una farlocca, che nel tempo libero ci dilettiamo in virologia e conosciamo tutte possibili conseguenze del vaccino Ptizer e di quello Astrazeneca, al culmine dei momenti di massima depressione, quando abbiam già un piede dentro la fossa, ci affidiamo a lui, a Paolo Fox?

Si, è cosi, perché Paolo per noi altre, rappresenta la massima carica non religiosa, alla quale un umano può aspirare. Temuto quanto la luna nera ai tempi della “zingara che fa le carte e dalle carte dipende la sorte, tu con me ribaltarla potrai, ma con la luna nera sono guai..Zan” di Luna park (Buone feste Cloris!).. tanto che, quando la scorsa settimana un’amica ha mandato nel gruppo whatsapp, l’oroscopo del 2021, le reazioni sono state “Nooo io non lo apro”, “Non voglio sapere!.

E pensare che non siamo più delle rimbambite ed abbiam smesso di fare domande alla rubrica di “Cioè” e “Top Girl”, del genere: “Ma è possibile fare l’amore quando si e’ vergini?”.

Siamo donne mature, abbiamo messo al mondo della prole nella maggior parte dei casi, siamo personcine rispettabili e con un Q.i. nella media. Non crediamo agli unicorni e sappiamo che Babbo natale non esiste, ma se Paolo Fox, domani su radio latte e miele, alle 8,40 su “Latte e stelle” ti dice:

  • “Sagittario, occhio ai ritorni di fiamma” e alle 11 il tuo ex ti scrive perché non avevate pagato la tassa del rusco (spazzatura) del 2017 e gli è arrivata la cartella esattoriale raddoppiata, compresa di calcolo degli interessi e ti manda una mail inca**ato come un puma e tu subito pensi “Eccallà. Lo sapevo, lo aveva detto Fox stamani. Non mi freghi bello! Ora si è inventato questa buffonata della bolletta ma io non son mica scema!” e non gli rispondi. In verità l’ex voleva solo metà dei soldi ma grazie all’influenza di Paolone, la dovrà pagare tutta lui.
  • oppure, “Capricorno, finalmente qualcuno si accorgerà delle tue qualità e saprà davvero apprezzarle”.. tu, vai in giro mostrando il davanzale e ti lasci incantare dal primo netturbino che ti fa un fischione con gli indici sotto la lingua. Gli lasci il numero, ti concedi al primo appuntamento, pure se ti ha portato a mangiare un kebab in uno squallidissimo motel ad ore, con la moquette amaranto, intrisa di polvere e di liquidi seminali appartenenti a svariate etnie, per poi scoprire che era solo un malintenzionato senza un briciolo di acume… ma va?!.
  • Se poi, Paolo ti mette al ultimo posto della classifica settimanale e ti avvisa “Gemelli, occhio a possibili battibecchi con il partner”, tu decidi di non rivolgergli la parola fino alla domenica successiva, cosi da evitare discussioni inutili.

Eccezion fatta per un paio di (very big) padelle che ha fatto nello scorso dicembre, durante le previsioni 2020, in cui si è scordato di avvisarci  della pandemia mondiale e durante il quale, ha definito per alcuni segni, il 2020, un “Anno vantaggioso per viaggi e spostamenti”, (magari si riferiva ad Amazon & Bartolini! Who knows) in ogni caso, agli occhi di noi fedeli seguaci, Paolo non ha perso di credibilità.paolo fox

Perché noi donne siamo cosi: delle credulone.

Affibbiamo un’etichetta su ogni maschio e se decidiamo che ci fidiamo, ci fidiamo, punto. Pure se la verità ci viene messa davanti agli occhi, pure se leggiamo i messaggi dell’amante di nostro marito, con su scritto che gli manca “il Bamboo”, noi siam capaci di credere che si tratti di un’amica vivaista (per questa ragione, se dovessi scoprire un tradimento, vorrei proprio cogliere l’infedele sul fatto, anzi nell’atto. Cosi da dissipare ogni possibile dubbio e cacciar dentro l’immobile un’ordigno esplosivo, quando i due ancora stanno ricercando i fantasmini under the bed).

Ma il punto è, se un Paolo Fox qualsiasi, con quel ghigno beffardo che richiama un malefico giullare di corte, è capace di avere tutto questo influsso su di noi, facendoci credere che il “ciuo” vola;

quando ci troviamo dinnanzi ad uno manzo veramente, bello, bellissimo come il montepremi del superenalotto, sensibile come una primula, più macho di Johnny Depp e di Orlando Bloom messi insieme, che cucina meglio di Giorgio Barchiesi e magari spazza gli angoli meglio di Roomba… noi, povere pollastre, che armi abbiamo per ripararci?

Nessuna. Possiamo fingerci disinteressate, superiori, non interessate al discorso, ma alla fine, come è giusto che sia, ci cadremo con tutte le scarpe e, molto probabilmente, andremo incontro ad una tranvata epica, tipo Titanic con I’iceberg, di quelle che non ti ripigli più e dopo di quella, in un anno di pandemia e lockdown, decidi di rinchiuderti, foreva and eva, in un monastero benedettino situato alle pendici dell’Etna, sperando che ‘sto bastardo erutti presto per porre fine a questa agonia… ma almeno, ne sarà valsa la pena.

Anyhow, considerando che, Paolone lo scorso anno mi disse che il 2020 sarebbe stato l’anno della vergine, e ho solamente dovuto affrontare nell’ordine: pandemia, separazione,cambio lavoro, bimba ingessata 2 mesi, la seconda ondata pandemia e disgrazie a non finire (e mancano ancora 2 interminabili giorni alla fine di questo infame, che chissà che altro mi può ancora capitare!!)… Direi che per il 2021 le previsioni le ascoltate voi e io proverò a beccarmi le sfighe che mi attendono dietro l’angolo di casa, senza preavviso, che tanto.. ad affrontare le batoste vere, nemmeno Paolo Fox mi prepara!

Eppi Gnu Iar a tutti!

Ps: ad onor di cronaca, e soprattutto affinchè questo misero articolo, abbia un briciolo di valore informativo, vi segnalo che Simon & the stars, secondo alcune infedeli, is the new Paolo Fox. Simon è approvato anche dalla mia amica Salmastra, che è l’unica donna al mondo che capisce davvero qualcosa di stelle e di maschi. Io ve l’ho detto. Fate vobis.

Giulia Rossi

Giulia Rossi

Chiacchierona, fantasiosa e precisetti. Le interessa tutto e non si specializza in niente. Non ha ancora trovato la sua strada forse perché semplicemente UNA strada non c'è.

Articoli Correlati

Commenti

Potrebbe Interessarti x