WiP Radio

Il cavallo, quadrupede speciale, elegante: semplice poesia in movimento!

Il cavallo, quadrupede speciale, elegante: semplice poesia in movimento!

Il cavallo con la sua bellissima forma anatomica e la sua grazia è sicuramente uno degli animali più belli che troviamo sulla nostra amata terra.
Dei cavalli si è scritto e detto talmente tanto che con le loro rappresentazioni ci si potrebbero riempire le pagine di un’intera enciclopedia.
I cavalli sono degli esseri speciali, magnifici nelle tele di pittori, imponenti nelle sculture e sublimi come nella poesia di Pablo Neruda “Caballos”.

Ho visto dalla finestra i cavalli.
Fu a Berlino, d’inverno.
La luce era senza luce, senza cielo il cielo.
L’aria bianca come un pane bagnato.
E dalla mia finestra un circo solitario
morso dai denti d’inverno.
Improvvisamente, condotti da un uomo,
dieci cavalli uscirono dalla nebbia.
Ondeggiarono appena, uscendo come il fuoco,
ma pei miei occhi empirono il mondo
vuoto fino a quell’ora. Perfetti, accesi
erano come dieci dei dalle lunghe zampe pure,
dai crini simili al sonno del sale.
Le loro groppe erano mondi e arance.
Il colore era miele, ambra, incendio.
I loro colli erano torri
tagliate nella pietra dell’orgoglio,
e agli occhi furiosi si affacciava
come una prigioniera, l’energia.
E lì in silenzio, in mezzo
al giorno dell’inverno sudicio e disorientato,
i cavalli intensi erano il sangue,
il ritmo, l’invitante tesoro della vita.
Gurdai, guardai e allora rivissi: senza saperlo
lì era la fonte,la danza dell’oro, il cielo,
il fuoco che viveva nella bellezza.
Ho dimenticato l’inverno di quella Berlino oscura,
Non dimentichino la luce dei cavalli.

cavallo

Il maestro Sergio Nardoni, pittore fiorentino, ci emoziona con i suoi dipinti dove i cavalli sono spesso al centro della scena, in movimento e cavalcati da donne bellissime.

cavallo

Ha catturato la mia attenzione anche quest’opera, certamente non paragonabile a quelle finora citate; strabiliante la precisione nel dettaglio con cui e stata realizzata questa scultura fatta completamente con la sabbia.

cavallo

Amo infinitamente le nuvole, più del cielo terso, perché sono sempre differenti le une dalle altre, affascinanti ed ogni volta assumono delle firme diverse e chissà, forse questa, dalle sembianze di un cavallo, è esistita davvero e qualcuno l’ha realmente vista.

cavallo

Mi sono chiesta come avrei potuto terminare quest’articolo ed allora ho pensato al cavallo di razza, al cavallo di razza che è nascosto dentro ognuno di noi, basta solo esserne convinti è cavalcare il mondo in modo fiero verso le infinite mete che ci prefissiamo!

“Il cavallo di razza”

Il cavallo di razza ha gli occhi che brillano,
ha gli occhi che riconosci subito,
il cavallo di razza è solare,
è divertente,
è vivo,
è curioso,
si entusiasma sempre,
non si ferma mai!
Il cavallo di razza mentre realizza un progetto
con la mente ne sta già progettando un altro,
il cavallo di razza non ha timore di niente,
il cavallo di razza ama,
con la testa, con il corpo, con l’anima,
il cavallo di razza non scende mai a compromessi!
Il cavallo di razza sei tu,
credici,
ma credimi veramente,
ti prego,
ed il mondo potra’ cambierà finalmente,
e saremo tutti
a cavallo,
uno accanto all’altro,
cavalcando la vita!

cavallo

Autore del Post

Paola Giustiniani

Nata a Pisa, dove risiede, il 5.3.70. Studia a Tübingen in Germania e si laurea in lingua tedesca presso la facoltà di Lingue e Letterature straniere di Pisa. Lavora presso la Knauf dal 2001, multinazionale leader nel settore dell'edilizia, in qualità di Assistente di direzione di stabilimento. Ha iniziato la collaborazione con WiP Radio scrivendo il blog "Emozioni e non solo... giustappunto". Quest'anno ritorna proponendo una nuova rubrica, "Battiti di ciglia petalosi".

Commenti