WiP Radio

Capelli sciupati dal freddo?

Capelli sciupati dal freddo?

Se anche tu,come tutti noi,hai la sciocca convinzione che uno shampoo antiforfora possa salvare i tuoi capelli dall’effetto farina, o che un balsamo del supermercato possa rendere la tua chioma liscia e setosa,sappi che (come si evince dall’inizio della frase) hai sbagliato proprio tutto. Sì,perché col tempo questi prodotti non fanno altro che impoverire il capello e inaridirlo sempre più. Quindi iniziamo con usarne sempre meno,evitando attentamente di usare questi composti chimici come calcina da spalmare in testa. Il primo lavaggio sui capelli va fatto applicando lo shampoo solo sulla cute e massaggiando la radice,mentre è col secondo che lo shampoo va steso su tutta la lunghezza dei capelli.

cuffie esempio di sensualità

cuffie esempio di sensualità

Ma parliamo di capelli aridi: al posto di creme e impacchi dedicatevi a massaggi quotidiani del cuoio capelluto in modo da stimolare la circolazione sanguigna e la secrezione di sebo. Fatelo seguire ad una spazzolatura con una spazzola in legno, così da distribuire il grasso naturale della cute su tutta la lunghezza dei capelli. Vedrete dei miglioramenti giorno dopo giorno. Un altro modo per risolvere il fastidioso problema dei capelli secchi è quello di ungere i capelli ciocca per ciocca con olio di oliva tenendo l’impacco, custodito sotto una bella cuffietta da doccia sexy (tipo quelle con le corna da mucca attaccate o con i pesciolini) per almeno mezz’ora. Dopodiché lavarli con uno shampoo leggero. Altrimenti, se oltre ad avere i capelli secchi avete anche fame, niente è meglio di una bella maschera fatta mischiando avocado e banana. Fate una bella purea con metà di questi frutti e la stendete sui capelli. L’altra metà dell’avocado lo mettete sul pane con limone,olio e sale e via.

In caso di doppie punte dovrete fare un qualcosa di simile: impacco di olio alle mandorle dolci di 20 minuti,stavolta solo sulle lunghezze. Se siete dei martiri e i vostri capelli vengono prima di ogni cosa, allora consiglio di tenere l’impacco per tutta la notte. Al mattino dopo,una volta fatto un bel lavaggio, avrete dei capelli degni di una principessa disney.

Tornando allo scottante tema della forfora, colei che non abbandona quasi mai il suo pupillo accompagnando i suoi capelli dalla prima adolescenza (se non prima) sino al letto di morte: chiaro,dopo una premessa simile si capisce bene che per curare un maleficio di tale portata ci voglia un pappone da strega cattiva,ma almeno funziona. Basta far macerare per una settimana mezza cipolla tagliata a fette immersa in mezzo litro di alcol puro. Con questo chanel n 5 frizionatevi la cute dopo aver lavato i capelli,poi risciacquare.

San Limone

San Limone

Capelli grassi? Bene,intanto mangiate più leggeri che di solito è colpa del fegato, poi dateci giù di limone. Sì,perché questo agrume meraviglioso dalle mille proprietà è anche un potentissimo sgrassatore. Basta applicare il succo di uno o due limoni (dipende dalla quantità dei vostri capelli) sul cuoio capelluto e massaggiare. Il tutto seguito da una bella risciacquata di acqua possibilmente fredda.

Bene,per oggi è tutto,ci troveremo la prossima settimana con qualche bella ricettina per fare sciroppi e liquori adatti a riscaldare l’avanzare del freddo.

Autore del Post

Giulia Camilla Costa

Già curatrice in passato di vari blog, tra cui parte del blog della trasmissione di Mtv Ournoise, e forte dell'esperienza come speaker per la webradio pisana Radiocicletta, decide di dedicarsi qui ad una delle sue più importanti passioni. Nice To Clean You vuol essere come una sorta di soggiorno delle nonne, dove si imparano vecchi e nuovi rimedi tutti naturali, un non luogo dove imparare a riciclare con creatività e gusto, per capire insieme che ci vuole per poco per inquinare (ed inquinarsi) meno.

Commenti