WiP Radio

H&M: collaborazione con la casa di moda francese Balmain

H&M: collaborazione con la casa di moda francese Balmain

H&M: collaborazione con la casa di moda francese Balmain

Qual è l’anello di congiunzione tra lusso e low cost? Da sempre H&M collabora con stilisti affermati e case di moda conosciute a livello mondiale; l’ultima in ordine di tempo è quella in stile sporty-chic con Alexander Wang, e anche la prossima non è assolutamente da meno. La scorsa domenica sera negli USA si sono svolti i Billboard Music Awards 2015, che insieme ai Grammy e agli American Music Awards sono uno dei più importanti premi musicali americani, oltre che un’ottima occasione per i vips di sfoggiare abiti e acconciature senza precedenti. Forse anche per questo Olivier Rousteing, Creative Director della casa di moda francese Balmain, ha scelto questo specifico red carpet per annunciare la sua prossima collezione, la Balmain for H&M. Ad accompagnarlo due amiche e modelle d’eccezione, Jordan Dunn e Kendall Jenner, la seconda conosciuta ai più come sorella minore della ben più famosa (e chiacchierata) Kim Kardashian.

balmain dunn jenner

Le due supermodel indossavano un’anteprima dei capi disegnati da Rousteing, tagli sartoriali decisi, linee mascoline ma sexy accompagnate da richiami army, giacche impreziosite da miriadi di perle a dare una trama matelasse’. Ma quando potremo acquistare questi piccoli tesori sartoriali? H&M dal suo profilo ufficiale Twitter conferma la collaborazione e invita tutti a visitare uno dei 250 negozi selezionati (o lo store online) il prossimo 5 novembre per assicurarsi qualche pezzo di una collezione che si preannuncia iconica. “Voglio parlare alla mia generazione: questo è il mio obiettivo principale come designer. H&M mi ha dà la possibilità unica di accogliere tutti all’interno del mondo di Balmain, facendo sognare tutti e creando un movimento di portata globale con #HMBalmaination, un movimento che celebra lo stare assieme, potenziato dall’hashtag. La collaborazione per me è stata un passo del tutto naturale: H&M è un marchio nel quale tutti si riconoscono. Rappresenta l’unità, nella quale credo personalmente”, dice Olivier Rousteing in una nota sul sito ufficiale di H&M.

official

Pierre Balmain (1914-1982) era un sarto francese, e alla moda era già destinato quando da bambino ritagliava bambole di cartone e le vestiva di tutto punto. La madre lo obbligò a studiare architettura ma prima di quanto si aspettasse tornò l’attrazione per il mondo della sartoria, tanto da intraprendere uno stage nell’atelier francese Molyneux; qui imparò il mestiere perfetto, il gusto all’inglese e la sofisticatissima semplicità. Nel 1945 si decise a fare il grande passo, comprò uno stabile in rue François I (che resterà la sede ufficiale della maison) e allungò la sua lista di clienti con importanti nomi, la Duchessa di Kent, la Duchessa di Winsor, la Regina Sirikit di Thailandia fino a vestire anche Katherine Hepburn nel film Les Millionaires in cui l’attrice aveva la parte della donna più elegante al mondo.

hepburn

A tal proposito, si è spesso sostenuto che Katharine Hepburn fosse imparentata con l’omonima attrice inglese Audrey Hepburn. In realtà la parentela è lontanissima e, comunque, le due attrici non si conobbero mai prima di diventare famose. Il grado di parentela riconosciuto è quello di cugine di 19º grado, in ragione di comuni antenati britannici. Celebri le sue residenze a Croissy e all’isola d’Elba che, insieme al suo capitale personale, dovette rivendere per evitare la bancarotta della maison dovuta non alla scarsa richiesta di abiti quanto alla cattiva organizzazione dei tempi di realizzazione, le mancate consegne e i due soli punti vendita di Parigi.

villabalmainelba

La casa di moda fu salvata e rilanciata ed ebbe notevole espansione anche dopo la sua morte. Era un uomo che attirava e scostava, un dualismo che si legge nelle pagine del libro It isn’t all mink scritto da Ginette Spanier che fu la sua Direttrice per venti anni. “E’ una straordinaria personalità; ama l’entusiasmo e l’enfasi ma è perfezionista e ostinato, pignolo. Non ha vie di mezzo, ama i semplicissimi vestiti blu e bianchi pudichi alla Molyneaux e le più lussuose toilette da sera dove per contrasto mette la lince sul tulle. Ama le donne altissime e i piedi piccoli, ama il ballo, le persone ricche e fa benedire a Padre Bernardet tutte le sue nuove sedi.”

pierre-balmain-by-reg-lancaster-on-april-5-1965

Autore del Post

Fedra Guglielmi

Blogger di WiP Radio con la sua rubrica "Lifestyle Factory".

Commenti