ON AIR


Vasco Rossi, disco di platino per l’album “Siamo qui”

Vasco Rossi, disco di platino per l’album “Siamo qui”

Disco di platino per l’album ‘Siamo qui’ di Vasco Rossi

Scritto da Redazione Agi per www.agi.it

Secondo i dati della FIMI, solo due album questa settimana tagliano il traguardo delle 100mila copie vendute, aggiudicandosi così il secondo disco di platino; il primo è firmato dai Muse, si intitola “The 2nd Law”, è il sesto album in studio pubblicato dalla band britannica e contiene alcuni classici del loro repertorio come “Madness” e “Panic Station”.

Il secondo album a raddoppiare il platino è “Vita vera mixtape: Aspettando la Divina Commedia”, mixtape a cura del rapper Tedua e contiene dieci brani realizzati con la partecipazione di vari artisti, come Gemitaiz, MadMan, Massimo Pericolo e Shiva.

Si tinge di platino per la prima volta invece “Siamo qui”, l’ultimo disco di Vasco Rossi, diciottesimo album del rocker di Zocca, uscito a sette anni da “Sono innocente”.

I dischi di platino per i singoli: BLANCO

Decisamente più nutrita di certificazione la lista riguardante i singoli; la hit “Mi fai impazzire” che ha decretato il successo di BLANCO, nuovo giovanissimo fenomeno della scena rap italiana, accompagnato dal più navigato Sfera Ebbasta, taglia il checkpoint delle 420mila copie vendute tra supporto fisico e digitale, guadagnando così il sesto disco di platino.

Purple Disco Machine, Colapesce e Dimartino

Si ferma a cinque dischi di platino invece il Dj tedesco Purple Disco Machine con “Hypnotized”, la hit realizzata con il supporto dei Sophie and the Giants grazie alla quale ha scalato le classifiche mondiali. Cinque dischi di platino anche per i nostri Colapesce e Dimartino, i due cantautori siciliani, massimi esponenti della rivoluzione indie che un anno fa decidono di debuttare in coppia al Festival di Sanremo con il tormentone “Musica leggerissima”.

Master KG, Justin Wellington, “Una direzione giusta”

Valgono quattro dischi di platino gli ascolti raccolti dal producer sudafricano Master KG per la sua “Jerusalema”, brano cantato in lingua venda e realizzato con la partecipazione della cantante sudafricana Nomcebo Zikode, diventato popolare nell’estate 2020 grazie a una challenge sul social TikTok.

Dal Sudafrica alla Nuova Guinea, sono due i dischi di platino che si aggiudica Justin Wellington con la sua hit “Iko Iko (My Bestie)”, cover dell’omonima canzone delle Dixie Cups del 1965, è divenuto popolare soltanto due anni dopo la pubblicazione, nel 2021, grazie alla piattaforma TikTok.

Anche due brani italiani raddoppiano il loro disco di platino e sono “Una direzione giusta”, collaborazione tra Yungest Moonstar, il genietto Tha Supreme e Neffa, che reinterpreta dopo anni la sua “Lontano dal tuo sole”; e “Tu mi hai capito”, duetto tra Sfera Ebbasta e la doppia targa Tenco Madame.

Com’è noto la FIMI nel 2010 ha deciso di resettare il lavoro fatto fino a quel momento per studiare, insieme a Gfk, un conteggio che fosse più idoneo al nuovo mercato discografico, capita così quasi ogni settimana che un album o un singolo del passato, magari anche molto celebre, riceva una certificazione; questa settimana tocca al classico natalizio “Jingle Bell Rock”, pubblicato originariamente nel 1957 dal cantante statunitense Bobby Helms, che si aggiudica il disco di platino.

 

Nicolò Bagnoli

Nicolò Bagnoli

Nasce nel 1986, nel 2010 ha l'idea di WiP Radio di cui è il direttore, è quasi alto come Berlusconi, davanti ad un microfono può starci ore. Parlando, ovviamente.

Articoli Correlati

Commenti