ON AIR


Impressioni di settembre

Impressioni di settembre

Cari amici, bentornati su “Attimi di felicità”! L’estate sta finendo, come dicevano i Righeira, ma niente panico per favore. Secondo me, settembre è uno dei mesi più belli dell’anno. Ok, le giornate si accorciano ulteriormente e di sera si iniziano ad indossare felpette e giacche leggere, ma di contro le giornate di sole sono molto più godibili di quelle afose, spossanti e umide di agosto.

IL RITORNO ALLA REALTA’ QUOTIDIANA

Ricominciano le scuole, il lavoro, riaprono molte attività chiuse per ferie, ripartono i buoni propositi di dieta e palestra dopo le vacanze, ci si trova a confrontarsi con tutte le attività rimandate a settembre. Dopo che ce la siamo goduta, ci si prepara ad affrontare un nuovo anno accademico, nuovi impegni e responsabilità. Il che non è una figata ma non è neanche un male, perché questo mese di transizione regala anche molte gioie, come bellissime giornate per brevi fughe al mare, il piacere di girare in maglietta senza sudare come un cammello, la pausa pranzo all’aperto tanto si sta bene, tramonti con tonalità ancora più accese e multicolori di quelli estivi. E nella testa, tanti ricordi delle vacanze appena passate, tante speranze e propositi sui mesi a venire, tanti pensieri e sensazioni che si affollano negli occhi e nella mente anche solo guardandosi intorno. Eccovi le mie.

IMPRESSIONI DI SETTEMBRE

E’ come essere in una bolla di sapone, tutto è ovattato, sommerso, come in attesa di qualcosa che presto avverrà.
Il sole illumina con raggi tenui, i colori sono meno saturi, poco invasivi per gli occhi.
Il caldo è accompagnato da una brezza leggera, piacevole, che accarezza la pelle, e che quando cala l’oscurità si trasforma in un predecessore del primo freddo, preparandoci poco a poco al confortevole tepore di coperte e maglioni.
Alzando gli occhi al cielo, nuvoloni bianchi corrono veloci, ci ricordano come tutto sia in continua transizione, come tutto passi in un flusso senza interruzione.
La spensieratezza di agosto lascia spazio alle impressioni di settembre, alla dolce malinconia per la fine dell’estate, al ritorno alla vita quotidiana arricchita da ricordi di viaggi, di mare, di grigliate e di sere passate a guardare le stelle.
E’ un momento di passaggio, in cui una calda giornata di sole splendente si assapora con tutti i sensi, facendo dimenticare per qualche ora l’aria frizzante della notte che presto ci farà dormire con le finestre chiuse, o con una coperta leggera a proteggere il sonno.
Settembre ci dà l’illusione che l’estate non abbia fine, per poi spezzare l’incanto ponendoci davanti agli occhi la realtà oggettiva del calendario.
Arrivederci estate, ti aspettiamo il prossimo anno.

Grazie a tutti/e per essere arrivati fino a qui anche stavolta, vi abbraccio forte. E grazie anche alla PFM per aver fatto una canzone stupenda a cui ho rubato il titolo per questo intervento del blog. Vi aspetto tra due settimane.

Chiara Cassani

Chiara Cassani

Maestra di danza orientale e floriterapeuta, suona la batteria in un gruppo metal femminile: le Obsydian Shiver. Le piace leggere, ascoltare musica rock e punk, e degustare birre con gli amici più cari. Abita con una gatta in una mansarda davanti al mare.

Articoli Correlati

Commenti