ON AIR


Buon compleanno WIP: una torta tutta per te!

Buon compleanno WIP: una torta tutta per te!

Molti di voi hanno seguito la diretta che io, Letizia (di Le ricette di Lety-Gaga) e Paola (di Battiti di ciglia petalosi) abbiamo organizzato lo scorso venerdì per festeggiare il decimo compleanno di WIP. In suo onore ho realizzato una torta tutta per WIP e in solo un’ora ho mostrato come preparare la base Quatto quarti, la farcitura di crema al pistacchio e la copertura di panna e mascarpone, il tutto accompagnato dalle piacevoli chiacchiere delle mie due compagne d’avventura: è stata proprio una bella sfida!

Per chi non l’avesse ancora vista, può guardarla cliccando qui, così da vedere anche tutti i passaggi.

Come promesso, oggi vi scrivo la ricetta 😉
Preparare la base è molto semplice e come mi è stato chiesto da Paola, il nome Quattro quarti si deve proprio all’utilizzo di 4 ingredienti tutti con la stessa quantità. Solitamente si pesano le uova e di conseguenza si usa lo stesso peso per lo zucchero, la farina e il burro. Io ho preferito sostituire il burro con l’olio di semi di girasole perché volevo una base più leggera.

Di seguito gli ingredienti per la torta Quattro Quarti con una teglia di 20 cm di diametro:

6 uova
330 gr di zucchero
330 gr di farina 00
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
250 ml di olio di semi di girasole

Per la crema di farcitura:

100 gr di crema di pistacchio (si trova già pronta nei supermercati)
100 gr di panna da montare

Per la copertura:

100 gr di mascarpone
200 gr di panna da montare

Il procedimento:

Innanzitutto vi consiglio di preriscaldare il forno a 180°C e di imburrare e infarinare la teglia di 20 cm di diametro con i bordi alti 10 cm. Successivamente montate con le fruste elettriche le uova e lo zucchero in un recipiente fino a quando il composto sarà chiaro e spumoso (circa 10 minuti).

A questo punto setacciate la farina, il lievito e la vanillina in uno stesso recipiente e versateli poco alla volta all’interno del composto con le uova. Continuate a mescolare con le fruste facendo amalgamare le polveri.

L’ultimo passaggio è quello di inserire, poco per volta, l’olio di semi di girasole e mescolando continuamente. Il composto adesso è pronto per essere versato nella teglia ed infornato per circa un’ora. Questo tempo dipende dal proprio forno quindi vi consiglio di fare sempre la prova stecchino, soprattutto perché la base diventerà alta e quindi ci vorrà più tempo per cuocersi.

Una volta cotta la torta, estraetela dal forno e lasciatela raffreddare a temperatura ambiente.
Nel frattempo dedicatevi alla preparazione delle creme: io vi consiglio di montare tutta la panna nella stessa ciotola (così evitate di fare troppi passaggi). Ora prendetene meno della metà e mettetela in un recipiente a cui andate ad unire la crema di pistacchio. All’altra parte della panna invece unite il mascarpone. Mescolate in entrambi i casi con una spatola o un cucchiaio, con movimenti dall’alto al basso senza smontare la panna.

Siete pronti per creare il vostro dolce!
Quando la base è completamente raffreddata, tagliatela in 3 strati con un coltello. Prendete lo strato più basso e ricopritelo con metà della farcitura al pistacchio. Ponete sopra anche il secondo strato e fate la stessa cosa. Infine mettete l’ultimo strato, stavolta senza ricoprirlo con la crema al pistacchio. Adesso è il momento della copertura. Prendete la crema al mascarpone e panna e divertitevi a ricoprire tutta la torta. Siate abbondanti perché poi, con l’utilizzo di una spatola, la crema in eccesso verrà tolta. Infine create delle decorazioni a vostro piacimento.

Io, in occasione del decimo compleanno di WIP, ho creato con la pasta di zucchero una targhetta con il logo dell’associazione e due stelline che ho fissato a dei bastoncini. Con la sac-à-poche invece ho fatto dei ciuffetti tutt’intorno.

Luisa Giacomarra

Luisa Giacomarra

Appassionata di viaggi, natura, cinema e pasticceria. Sognatrice ad occhi aperti, le piace sperimentare nuove ricette, unendo creatività e passione, dando un tocco personale a ciò che realizza. Ottimismo, divertimento, condivisione e socievolezza sono le sue parole chiave.

Articoli Correlati

Commenti