ON AIR


Tagliarsi, l’adolescente che usa il corpo per comunicare

Tagliarsi, l’adolescente che usa il corpo per comunicare

Tagliarsi, l’adolescente che usa il corpo per comunicare

E’ frequente tra gli adolescenti, di norma tra le ragazze, la tendenza a tagliare, incidere la propria pelle superficialmente soprattutto su gambe e braccia con oggetti affilati, vetri, lamette, temperini e con tutto ciò che può servire allo scopo. Questa tendenza è il “cutting”- taglio, tagliarsi che rientra, nella maggior parte dei casi, nell’ambito dell’autolesionismo “superficiale/moderato” (DSM-5).
Il corpo diviene una tela, un mezzo per comunicare con l’altro. Comunicare il proprio disagio, la propria vergogna, la propria paura. Ma verso cosa, verso chi?

L’intento di questa nuova puntata di Dinamicamente, oltre che informare, è quello di portare l’attenzione non tanto verso il corpo dell’adolescente quanto verso la sua emotività, il suo bisogno di essere ascoltato.

Per saperne di più vi auguro buon ascolto.

Illustrazione di Henn Kim.

 

Sara Lolli

Sara Lolli

Lolli Sara è nata in un paesino salentino. È una psicologa e frequenta la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica a Chieti. Le piace tutto ciò che è bello e buono, ha una mente aperta e dinamica, le piacciono i sorrisi delle persone e gli occhi di chi ha bisogno di sorridere, le piace la musica che fa “viaggiare” e scoprire sempre posti nuovi, le piace mescolarsi tra la gente e aiutare chi scommette sull’umanità… Questa esperienza a WiP Radio è nata nel 2014 come una scommessa con se stessa e con alcuni dei suoi limiti. “Dinamicamente” è il nome del suo programma, nel quale vengono affrontati temi riguardanti la “psicologia del quotidiano” per menti dinamiche e in movimento.

Articoli Correlati

Commenti