ON AIR


Hudson River School – il Romanticismo Americano

Hudson River School – il Romanticismo Americano

Hudson River School – il Romanticismo Americano

 

“Hudson River School – il Romanticismo Americano” è il titolo del mio articolo odierno.

 

Avevo intenzione di cambiare completamente argomento ma, grazie a C., sono venuta a conoscenza di un movimento che ignoravo completamente, la Hudson River School.

 

Vedendo le sue opere sono rimasta a dir poco impressionata e ho deciso di documentarmi. Ho scoperto che questo movimento, nato in America, si ispirava al Romanticismo europeo, in particolare a quello inglese visto che tali artisti traevano il maggiore spunto dalle tele di Turner e di Constable.

 

Fatta questa premessa inizierei a raccontare tutto ciò che ho scoperto sulla Hudson River School e ad introdurvi i suoi maggiori esponenti.

 

Church

 

La nascita della Hudson River School

 

La Hudson River School fu un movimento artistico americano sviluppatosi intorno alla metà del XIX secolo da un gruppo di paesaggisti influenzati, come già anticipato, dal Romanticismo. Il nome deriva dal fatto che la prima generazione di questi artisti era solita dipingere nella valle del fiume Hudson e nelle zone limitrofe. Gli artisti della seconda generazione, invece, ampliarono la loro attività oltre i limiti della valle, includendo altre località.

 

Hudson River School

 

Tra i dipinti della Hudson River School si possono ritrovare temi rappresentativi per l’America del XIX secolo. Tra questi figuravano la scoperta, l’esplorazione e l’insediamento umano. Come abbiamo avuto modo di vedere negli articoli precedenti, nelle opere del Romanticismo vi era spesso un conflitto tra uomo e natura. Al contrario, nei dipinti della Hudson River School, uomo e natura coesistevano pacificamente.

 

La prima generazione

 

Non è chiaro se il nome Hudson River School sia stato coniato dal critico d’arte Clarence Cook o dal paesaggista Homer Dodge Martin ma, ad ogni modo, tale nome venne inizialmente utilizzato in modo sprezzante dal momento che lo stile era andato in disgrazia dopo che la Scuola di Barbizon era diventata di moda tra i mecenati ed i collezionisti americani.

 

Gifford

 

Thomas Cole viene invece considerato il fondatore della Hudson River School. I suoi lavori erano noti per il realismo con cui la natura americana veniva dipinta e questa caratteristica diventò fondamentale per tutti gli esponenti di tale corrente. La prima recensione del suo lavoro apparve sul New York Evening Post il 22 novembre 1825. Ben presto molti altri paesaggisti si unirono a Cole, tra questi l’amico Asher Durand che divenne ben presto una figura di spicco nella scuola. Gli esponenti di questo movimento avevano in comune anche la tendenza a diffidare dello sviluppo economico e tecnologico dell’epoca.

 

Seconda generazione

 

La seconda generazione della Hudson River School emerse dopo la prematura morte di Thomas Cole, avvenuta nel 1848. Come avevo anticipato, questi artisti non si limitarono a dipingere nella valle del fiume Hudson ma si spinsero in altre zone, in particolare nel New England, nell’America occidentale e anche in Sud America. Tra i maggiori esponenti di questa seconda generazione vi erano Frederic Edwin Church (allievo dello stesso Cole), John Frederick Kensett e Sanford Robinson Gifford. Essi furono anche tra i fondatori del Metropolitan Museum of Art di New York.

 

Hudson River School

 

In generale, le opere degli artisti della seconda generazione, sono considerate ottimi esempi di luminismo. Con questo termine viene definito un tipo di pittura che punta a creare particolari effetti luminosi mediante un acceso contrasto tra ombra e luce, con un uso violento di quest’ultima in un contesto di intonazione scura. Abilissimi in questa tecnica furono anche i nostri Tintoretto e Caravaggio.

 

Le donne della Hudson River School

 

Sono felice di precisare che, nella Hudson River School, non ci furono solo esponenti di sesso maschile. Anche diverse donne fecero parte del movimento e tra queste compare Susie M. Barstow, un’appassionata alpinista che dipinse il paesaggio montano delle Catkills e delle White Mountains. Vi furono inoltre Eliza Pratt Greatorex, pittrice di origine irlandese che fu la seconda donna eletta alla National Academy of Design, Julie Hart Beers, Harriet Cany Peale e Mary Blood Mellen, quest’ultima studentessa e collaboratrice del pittore Fitz Henry Lane.

 

Barstow

 

Eredità

 

L’arte della Hudson River School guadagnò interesse dopo la Prima Guerra Mondiale. Questo andò diminuendo fino agli anni ’60 per poi risalire nuovamente. Ci sono diversi musei che ospitano le tele dedicate a questo movimento ma la collezione più grande la si può ammirare al Wadsworth Atheneum di Hartford, nel Connecticut. Qui si trovano svariate opere di Thomas Cole e di Frederic Edwin Church, entrambi amici del fondatore del museo, Daniel Wadsworth.

 

Hudson River School

 

Concludo con una nota personale… confesso che la scelta delle immagini da aggiungere al mio articolo è stata molto difficile, avrei voluto metterle tutte! Ovviamente questo non mi è stato possibile ma, se apprezzerete quelle che ho inserito, andate a cercarne altre. Non ve ne pentirete. A volte ci sono opere poco conosciute ma che meritano tanto di più di tele super celebrate. Penso che siamo di fronte ad un caso del genere. Grazie come sempre per essere arrivati fino alla fine dell’articolo, alla prossima!

 

Ciò che conta è l’esercizio dell’immaginazione portata all’estremo.

         Thomas Cole

 

Alice Antoni

Alice Antoni

Alice ama leggere e adora gli animali, in particolare i conigli. È da sempre appassionata di arte e di riciclo creativo.

Articoli Correlati

Commenti