WiP Radio

Arredare con le piante

2 Settembre 2020 Archendipity, BLOG
Arredare con le piante

Arredare con le piante è un modo semplice ed elegante per portare energia nella tua casa e trasformarne l’aspetto.

In molte città, si sa, lo spazio esterno e i giardini sono davvero limitati. Non bisogna meravigliarsi quindi se sempre più persone tendono a circondarsi di  piante da interno per aggiungere vegetazione e naturalità ai propri spazi.
Una cosa è certa: le piante da appartamento fanno bene alla salute, rilasciano ossigeno in casa, controllano l’umidità.
Ma soprattutto un giardino interno può essere il tuo rifugio dal mondo fuori… Spesso grigio e confusionario.

Le piante ci riconnettono alla natura, migliorano l’umore con le loro forme, profumi e colori, arredano e armonizzano le stanze dei luoghi in cui viviamo.

Cosa ci dice il Feng Shui

Secondo i principi del Feng Shui per esempio, le piante portano e migliorano il fluire del “Chi”, l’energia vitale.
Ve ne  sono alcune  che si prestano maggiormente ad essere nostre coinquiline : sono le piante con foglie grandi e senza spine, che in alcuni casi hanno la proprietà di purificare l’aria dall’inquinamento che arriva dall’esterno e che si sprigiona dall’arredamento  (con un effetto blando in questo senso, vi ricordo il mio articolo “A finestre spalancate“).

L’antica disciplina del Feng Shui ci suggerisce anche di tenere in cucina qualche pianta aromatica come il basilico, il rosmarino, la menta e la salvia e di arredare con le piante tutte le stanze tranne la camera da letto.

Uno studio sulle donne ne certifica l’effetto positivo

Che avere molte piante in casa aumenta il benessere fisico e allunga la vita, lo ha mostrato anche uno studio dell’Università di Harvard condotto sulle donne.
Lo raccontano i risultati di una ricerca della prestigiosa Università di Harvard che ha trovato la relazione tra il verde e il benessere e la longevità nelle donne.

Lo studio è stato davvero notevole, coinvolgendo ben 108.630 donne per la durata di 8 anni. Ma i risultati sono stati strabilianti:
le piante in casa e l’abitare in aree verdi sono due componenti capaci di accrescere il benessere, aumentandone significativamente l’aspettativa di vita.
Il tasso di mortalità si riduce del 12%, con una probabilità inferiore del 34% di incorrere in patologie respiratorie fatali e del 13% di sviluppare il cancro.

Benefici sulla mente

Ma a trarre beneficio dal verde non è solamente la salute fisica, come dicevo poc’anzi, ma anche quella mentale.
Le piante, infatti, hanno anche la capacità di migliorare l’umore e ridurre lo stress.
Ci sono diversi studi che hanno valutato in tal senso il loro effetto, misurando il grado di contrazione dei muscoli e di attività del cervello e registrandone una benefica diminuzione.
Nello stesso modo, vivere nel verde e in prossimità di aree verdi sembra stimolare il desiderio di prendersi cura di sé praticando sport e altre attività all’aria aperta.

E allora perchè non in ufficio?

Uno studio svolto nel 2014 dall’Università di Exeter ha svelato che arredare un ufficio con delle piante può aumentare la produttività del 15%.
I ricercatori hanno esaminato l’effetto degli “uffici verdi” sulle percezioni dei dipendenti in merito a qualità dell’aria, livello di concentrazione e livello di soddisfazione dell’ambiente di lavoro.
Hanno scoperto che la presenza di piante all’interno dell’ufficio influisce in modo significativo su queste tre variabili.

Rinverdiamo le nostre case: anche sceglierne il luogo adatto, curarle e vederle crescere, sarà una bella soddisfazione che fa bene alla nostra autostima!

Autore del Post

Gaia Vivaldi

Classe ’76, Gaia è uno di quegli architetti a cui piace usare le mani per smontare, costruire, colorare… sperimentando l’effetto della concretezza sull’emotività. In instabile equilibrio sull’orlo del caos, alla perenne ricerca di sintomi di bellezza e benessere ovunque essi si incontrino (o scontrino).

Commenti