WiP Radio

Visioni notturne, sogni in quarantena

Visioni notturne, sogni in quarantena

Visioni notturne, sogni in quarantena

Durante questi ultimi mesi sono cambiati i vostri sogni? La quarantena vi ha messo maggiormente in contatto con le vostri parti profonde? Riuscite a ricordare meglio i sogni? Vi ricordate le emozioni che provavate mentre eravate immersi nei vostri sogni?
Se vi va potreste rispondere in forma anonima a domande simili a queste usando il link https://forms.gle/WapvjiCimE7QWVUC7 partecipando così alla ricerca “Ma che covid stai sognando” promossa dall’Associazione Culturale Coinetica, formata da ricercatori, psicologi e psicoterapeuti, intenti ad indagare i contenuti più frequenti nei sogni della popolazione italiana nel periodo Covid-19.
Questa sera parleremo di sogni, della nostra vita onirica, soprattutto dei sogni che hanno caratterizzato la quarantena leggendone i significati attraverso le parole dello psicoanalista Vittorio Lingiardi, per capire come la mente tenta di simbolizzare e dare un senso a contenuti a volte minacciosi. Buon ascolto!

Illustrazione di Henn Kim

 

Autore del Post

Sara Lolli

Lolli Sara è nata in un paesino salentino. È una psicologa e frequenta la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica a Chieti. Le piace tutto ciò che è bello e buono, ha una mente aperta e dinamica, le piacciono i sorrisi delle persone e gli occhi di chi ha bisogno di sorridere, le piace la musica che fa “viaggiare” e scoprire sempre posti nuovi, le piace mescolarsi tra la gente e aiutare chi scommette sull’umanità… Questa esperienza a WiP Radio è nata nel 2014 come una scommessa con se stessa e con alcuni dei suoi limiti. “Dinamicamente” è il nome del suo programma, nel quale vengono affrontati temi riguardanti la “psicologia del quotidiano” per menti dinamiche e in movimento.

Commenti