Il Pan di Spagna, la ricetta base della pasticceria

Il Pan di Spagna, la ricetta base della pasticceria

Creare delle piccole opere d’arte in pasticceria partendo dalle basi: il Pan di Spagna

Passione, creatività, divertimento e manualità sono le uniche vie da seguire per cimentarsi nell’arte della pasticceria. Se questa quarantena, oltre alle più svariate attività, ha fatto nascere in voi la voglia di sperimentare nuove ricette, allora siete nel posto giusto per realizzare delle piccole opere d’arte.

Proprio così! I dolci sono l’insieme di vari elementi e, trovata la giusta combinazione, danno vita ad un quadro squisito. In pasticceria, infatti, occorre avere fantasia molte volte, bisogna sapersi divertire immaginando forme e sapori ancor prima di renderli concreti, come un pittore fa con una tela bianca. Entrano quindi in gioco i nostri organi sensoriali. Se vi chiedessi di chiudere gli occhi e pensare al vostro dolce preferito, sono sicura che ciascuno di voi ne sentirà il profumo, vedrà i colori o la forma e si ricorderà addirittura del gusto.

Dunque i nostri sensi, come ben sapete, sono utili per l’inizio di un progetto, che sia una semplice torta alle mele oppure una scultura in pasta di zucchero. Bisogna quindi progettare, architettare e infine costruire.

Come in ogni ambito, occorre però iniziare dalle basi.
Oggi infatti cercheremo di realizzare un Pan di spagna: si tratta di una delle ricette principe della pasticceria, la base di molte torte.
Vi mostrerò due tipi di ricette: una senza lievito e una con l’aggiunta del lievito.
Per la prima avrete bisogno di soli tre ingredienti (zucchero, farina e uova), un recipiente e una frusta.

Di seguito gli ingredienti per una teglia dal diametro di 22 cm:

  • 5 uova
  • 150 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero

 

Il procedimento è molto semplice.

  1. Sbattete le uova in un recipiente e aggiungetevi lo zucchero. Con l’aiuto di una frusta mescolate per 20 minuti circa fino a che il composto non sia chiaro e spumoso, quasi triplicato.
    Questo è un passaggio molto importante perché, non avendo aggiunto il lievito (la ricetta originale infatti non lo prevede), dovete far sì che il vostro composto incorpori quanta più aria possibile in modo da gonfiarsi maggiormente.
  2. Una volta raggiunto l’obiettivo, è l’ora di aggiungere la farina setacciata. Mescolate il tutto con l’aiuto di un cucchiaio di legno o una spatola in silicone, dall’alto verso il basso, senza smontare il composto preparato precedentemente con uova e zucchero.
  3. Dopo aver incorporato tutta la farina, il composto è pronto per essere messo in forno. Imburrate e infarinate una teglia di 22 cm come diametro e ponete nel forno a 180° per circa 30 minuti. Naturalmente il tempo dipende dal proprio forno, ma aprendo di poco lo sportello a fine cottura e infilando uno stecchino è possibile capire se il Pan di Spagna è pronto. Per esserlo, lo stecchino, una volta tirato fuori, deve essere asciutto.
    A questo punto spegnete il forno e lasciate il dolce per qualche minuto ancora lì, con lo sportello socchiuso. Non aprite mai il forno prima dei 20 minuti perché altrimenti il dolce si abbasserebbe e non avrete l’altezza desiderata.

Alcune ricette, però, prevedono anche l’uso del lievito. Questo perché, a volte, può succedere che pur montando per 20 minuti il composto di uova e zucchero, una volta cotto il dolce, quest’ultimo non sia venuto come noi desideravamo. Per ovviare a questo ostacolo, vi scrivo un’altra ricetta così potrete decidere quale seguire.

Gli ingredienti:

  • 5 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 150 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina

Il procedimento:

  1. Come per la prima ricetta che vi ho fornito, anche in questo caso occorre per prima cosa montare le uova insieme allo zucchero per 5/10 minuti con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, fino a che il composto non risulti chiaro e spumoso.
  2. Aggiungete poi la farina setacciata e il lievito, incorporandoli lentamente con una spatola, dal basso verso l’alto. Infine incorporate la vanillina.
  3. A questo punto imburrate e infarinate la teglia, versate l’impasto e cuocete in forno a 180° per circa 30 minuti. Come detto prima, la temperatura e il tempo di cottura dipendono dal vostro forno. Verificate sempre con l’aiuto di uno stuzzicadenti a fine cottura.
    Sfornate la torta e lasciatela raffreddare. Ora potrete decorarla con dello zucchero a velo e servire.
Luisa Giacomarra

Luisa Giacomarra

Appassionata di viaggi, natura, cinema e pasticceria. Sognatrice ad occhi aperti, le piace sperimentare nuove ricette, unendo creatività e passione, dando un tocco personale a ciò che realizza. Ottimismo, divertimento, condivisione e socievolezza sono le sue parole chiave.

Articoli Correlati

Commenti

Potrebbe Interessarti x