WiP Radio

Prepararsi al ri-adattamento dopo il lockdown

Prepararsi al ri-adattamento dopo il lockdown

Prepararsi al ri-adattamento dopo il lockdown

“Quando è iniziato il lockdown per l’epidemia è come se avessimo messo le nostre vite in attesa. E benché non sia ancora finito, si parla già di una fase 2. Eppure, nonostante la voglia di premere il tasto start e ripartire con le nostre vite, la paura di uscire e di incontrare il Covid là fuori ci fa desiderare di stare ancora un po’ tra le mura di casa. Una delle principali fonti di ansia in questa fase è la paura dell’altro ma anche del mondo, che avrà lo stesso aspetto all’esterno ma che in realtà è profondamente cambiato. Ed è per questo che in questa fase è importate prepararsi ad un ri-adattamento più che a un ricominciare, tenendo strette tutte le nostre emozioni, riabilitandole man mano alla vita fuori dalle nostre mura”.

 

Illustrazione Henn Kim

 

 

 

Autore del Post

Sara Lolli

Lolli Sara è nata in un paesino salentino. È una psicologa e frequenta la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica a Chieti. Le piace tutto ciò che è bello e buono, ha una mente aperta e dinamica, le piacciono i sorrisi delle persone e gli occhi di chi ha bisogno di sorridere, le piace la musica che fa “viaggiare” e scoprire sempre posti nuovi, le piace mescolarsi tra la gente e aiutare chi scommette sull’umanità… Questa esperienza a WiP Radio è nata nel 2014 come una scommessa con se stessa e con alcuni dei suoi limiti. “Dinamicamente” è il nome del suo programma, nel quale vengono affrontati temi riguardanti la “psicologia del quotidiano” per menti dinamiche e in movimento.

Commenti