WiP Radio

Arredare un piccolo balcone

22 Aprile 2020 Archendipity, BLOG
Arredare un piccolo balcone

Non ditemi che in questi giorni di clausura non avete invidiato i vostri vicini che hanno un giardino… Vi vedo lì dietro le persiane che annusate le loro salsicce sul barbecue o spiate la vicina che si abbronza in costume! Con l’avvicendarsi della bella stagione, aumenta il desiderio di mettersi un po’ a crogiolare sotto il sole…

Per chi ha la fortuna di avere almeno un piccolo balcone però, direi che la soluzione c’è!

Nonostante la metratura poco importante, un piccolo balcone o una terrazza possono rappresentare un valore inestimabile,  un luogo dove ritrovare il contatto con l’esterno, rilassarsi dopo una lunga giornata di lavoro, prendere un po’ di sole, farsi un’aperitivo o una colazione all’aperto.
Magari fino ad oggi lo avete bistrattato e ci avete messo l’armadio per le scope… e invece potrebbe essere una grande risorsa soprattutto nei mesi estivi.

Perchè non abbellirlo allora? Perchè non provare a renderlo accogliente e confortevole?
Se avete bisogno di un po’ di ispirazione per trasformare questo spazio… eccola!

Cambiare il pavimento.

La prima cosa da fare, è valutare se la pavimentazione del nostro balcone sia adatta oppure no: molti appartamenti hanno pavimentazioni obsolete, sciupate dal tempo.
Se non si ha la possibilità di intervenire con una ristrutturazione, si può adottare un pavimento flottante per esterno, soluzione semplice e che permette di avere una nuova superficie in pochi minuti. Adottare soluzioni in legno come quella che potete vedere in video, oltre ad essere di facile realizzazione, rende il tutto molto più caldo e accogliente.

Ecco cosa non deve mai mancare per vivere il balcone al meglio:

  • Sdraio: se il tuo balcone è grande abbastanza, non rinunciare ad una sdraio o ad una chaise longue da esterni per concedersi meravigliose pennichelle pomeridiane o prendere il sole.
  • Tavolino e sedie: d’estate soprattutto, spesso viene voglia di mangiare fuori o comunque passare serate al fresco con un aperitivo o un caffè. Per questo motivo, non possono assolutamente mancare un tavolino e delle sedie da esterni. Meglio una seduta comoda se c’entra.
  • Zone d’ombra: adottare una copertura è sempre una scelta intelligente poiché una zona d’ombra renderà vivibile il tuo balcone o terrazzo ed eviterà che si trasformi in un forno rovente quando farà più caldo. Via libera, quindi, a tende da sole, ombrelloni e pergole, regolamenti edilizi e condominiali permettendo.
  • Candele alla citronella: soprattutto d’estate, le zanzare la fanno da padrona. Per tenerle lontane, circonda il tuo balcone con zampironi o candele alla citronella che regaleranno anche una bella atmosfera nelle tue serate di relax  (ma non esagerare, o sarai tu ad avere la peggio e dovrai tornare in casa!).
  • Piante: su un balcone che si rispetti non devono mai mancare le piante. Queste ultime, oltre a regalare allegria e dare personalità, abbassano i livelli di stress e aumentano il buon umore. Se poi decidi di curare un piccolo orto, non dimenticare il basilico e la lavanda che ti aiuteranno a tenere lontane le zanzare e gli insetti più molesti.
  • Rampicanti: mai rinunciare alla privacy, soprattutto se il tuo balcone confina con quello di un vicino. Per evitare sguardi indiscreti, crea una parete divisoria con delle belle piante rampicanti, come l’edera e il clematis, su una struttura in legno o in bamboo, che renderanno anche più piacevole l’ambiente.

Coltivare un giardino o un orto in balcone :

Un’idea potrebbe quindi essere quella di decorare il vostro balcone con delle piantine di erbe aromatiche da utilizzare in cucina, oppure con delle piantine che tengono lontani gli insetti o, ancora, delle piante grasse, che non necessitano di troppe cure e non creano alcun problema al vicinato.
Se decidete di addobbarlo con delle piante, essendo il balcone stretto e lungo, sfrutta una parete per costruire un giardino verticale: potrai utilizzarlo per rampicanti e piante grasse, ma anche per far crescere l’insalata.
Gerani, gelsomino e ipomoea sono tra le varietà floreali da posizionare in pieno sole. Aggiungi lavanda, timo, rosmarino, menta, salvia e basilico per un angolo di aromatiche.

Come realizzare un orto verticale :

Se il vostro balcone è proprio poco profondo, provate con soluzioni easy e di design come queste sotto che vi permettono di evitare tavolini e di sfruttare l’appoggio del parapetto come mensola.

 

 

 

 

 

Se invece avete comunque bisogno di mantenere la lavatrice o altri scomparti che in casa non entrano proprio, provate a organizzare tutto su un lato, camuffandolo e abbellendolo con del legno e dei contenitori.

 

 

 

 

E adesso… prendete qualche idea e a poco a poco rimpossessatevi di questo spazio molte volte sottovalutato!
Ci vediamo tra 15 giorni, quando il sole picchierà già forte e la voglia di uscire  a farsi una grigliata sarà ancora più forte…chissà se ci avranno già “liberato”… io mi avvantaggerei! 😉

 

Autore del Post

Gaia Vivaldi

Classe ’76, Gaia è uno di quegli architetti a cui piace usare le mani per smontare, costruire, colorare… sperimentando l’effetto della concretezza sull’emotività. In instabile equilibrio sull’orlo del caos, alla perenne ricerca di sintomi di bellezza e benessere ovunque essi si incontrino (o scontrino).

Commenti