WiP Radio

Conciati… per le feste!

Conciati… per le feste!

Conciati… per le feste!

1

Non capisco le polemiche sugli spettacoli di fine anno. Io spenderei un massimo di 300 euro giusto per l’omino delle caldarroste e volendo proprio esagerare anche la filodiffusione di ‘We are The Champions’ dalle 23.30. Le persone per bene a mio avviso il 31 sera lo passano al calduccio davanti alla televisione. Preferibilmente sintonizzate su Rai1, scambiandosi virtualmente gli auguri con artisti del calibro di Francesco Paolantoni, Adriana Volpe e altri. Poi è chiaro che le grandi città devono per forza organizzare qualcosa e allora sì che anche dalla provincia si può confluire. Ad esempio io, Maddalena e i bambini quest’anno andiamo tutti a Piacenza per lo show in piazza di Nini Salerno, che darà tutto sé stesso visto che questo purtroppo sarà il suo ultimo capodanno.

2

Stamattina parlando con un bambino sedotto in stazione gli faccio questa considerazione che qui riporto: ma tutti quelli che dicono, pressappoco, “Odio il Natale vorrei spararmi” perché non lo fanno? Lo dicono come fosse un desiderio irrealizzabile. Non hai mica detto “Odio il Natale Dio quanto vorrei costruire una botte refrigerante in mezz’ora”. Davvero, nessuna scusa, è una cosa facile, ammesso di essersi attrezzati entro il 24 visto che il 25 le armerie sono chiuse. Ma non verrai mica a dirmi che non te l’aspettavi che il 25 fosse Natale… Perché è una cosa che si capisce già a ottobre per via degli addobbi e del clima di serenità in seno ai consigli comunali. E non è nemmeno una di quelle insidiose ricorrenze a data variabile come la Pasqua, il Carnevale e gli Europei, un’italianata insopportabile alla quale speriamo che il governo gialloverde possa porre rimedio.

Quindi cari ragazzacci abbonati a Internazionale, fate questo gesto estremo oppure evitate di dirla grossa senza poi agire. Consiglio: se usate armi da fuoco, per coprire il rumore dello sparo come nelle Ali della Libertà (1994) approfittate dei petardi fatti scoppiare in questi giorni dai ragazzi dei caseggiati popolari. E ora se permettete mi godo il mio Timothy.

3

Consigli per evitare agli animali danni da fuochi artificiali

  • Se non sono abituati a usarli semplicemente non comprateglieli

 

Per leggere gli altri articoli di “Strabioli Fields Forever” clicca qui.

Autore del Post

Niccolò Re

Niccolò Re nasce a Sarzana (Sp), dove attualmente vive, il 21 maggio 1986. Maturità scientifica, Laurea in Cinema, nel 2012, un po' per caso, intraprende il mestiere di giornalista, che svolge tutt'ora presso la testata online Città della Spezia. Tra i suoi hobby il calcio, la musica, la storia, l'antropologia. Ama gli animali e ha un bellissimo e simpatico cane di nome Camillo. Dal 2016 convive con l'economista Irene Tinagli.

Commenti