WiP Radio

“Incontri di filosofia”: Maurizio Mori venerdì 8 novembre al Centro Culturale Le Creste

“Incontri di filosofia”: Maurizio Mori venerdì 8 novembre al Centro Culturale Le Creste

“Incontri di filosofia”: Maurizio Mori venerdì 8 novembre al Centro Culturale Le Creste

Incontri di filosofiaVenerdì 8 novembre a partire dalle ore 21.15 presso il Centro Culturale Le Creste di Rosignano Solvay si terrà il terzo appuntamento degli “Incontri di filosofia”. In questa occasione Maurizio Mori, Professore ordinario di Bioetica al Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione all’Università di Torino e considerato uno dei pionieri della Bioetica italiana, affronterà il tema “Neuroscienze e le diverse forme di vita: per una comprensione dell’era nuova in cui stiamo entrando“.

L’oggetto che la conferenza si propone di trattare riguarda i problemi posti dalle neuroscienze, che rappresentano un aspetto decisivo del processo più generale che sta plasmando l’identità umana nella nostra epoca. Per coglierne la portata, bisogna collocarli all’interno di un più generale cambiamento strutturale che ci sta portando alla “post-storia”, cambiamento che ha origine da vari fattori: il controllo della vita biologica; le tecnologie informative e informatiche con la capacità di raccolta dati e di creare intelligenze artificiali; la possibilità di plasmare nuove forme di vita o di controllare la nostra stessa vita biologica.  La capacità delle neuroscienze di spiegare la “differenza umana” è un aspetto di questo grandioso processo in cui siamo incamminati, che comporta un ripensamento delle questioni filosofiche, etiche, socio-economiche e operative.

L’evento è a ingresso libero; tutti i cittadini e le cittadine sono invitati a partecipare.

Autore del Post

Simone Gasparoni

Classe 1995, studio Filosofia all'Università di Pisa. Allievo ortodosso di Socrate, ho sempre pensato che le parole siano roba troppo seria per abusarne (lo so, lo so, detta così sembra una scusa degna del miglior cerchiobottismo, per dirla in gergo giornalistico). Romantico per vocazione, misantropo per induzione. Attualmente, in via di riconciliazione con il genere umano attraverso la musica, l'arte, la cultura. Per ora, sembrano buone vie. Oltre che all'Unipi, potete trovarmi in giro in qualche locale o teatro a strimpellare la tastiera. O, con più probabilità, a casa mia. P.S. Ecco, l'ho già fatta troppo lunga...

Commenti