WiP Radio

Asta del Fantacalcio “Ignorante” tutti i tipici personaggi! Ahahahah!

Asta del Fantacalcio “Ignorante” tutti i tipici personaggi! Ahahahah!

La Serie A Team è alle porte e come ogni anno è tempo di… fantacalcio! Possibilmente il più… ignorante possibile! Il Fantacalcio ignorante! Chi ti porteresti in una rissa “ignorante” Materazzi o il nano campano Insigne ahahha?!?!? In ogni caso tutto pronto per l’asta più “ignorante” dell’anno: l’asta del Fantacalcio 2020. E come sempre attorno al tavolo e alle innumerevoli bottiglie di cocaina, ci sono i tipici personaggi che puoi incontrare alla classica asta del Fantacalcio un po’ “ignorante”. Innanzitutto c’è il banditore che può rispondere a tre tipologie: il parroco, che scandisce i nomi in ‘latinorum’ salvo sbavare quando legge i nomi di calciatori bambini chissà perché ahahah; il banditore Pillitteri, che quando gli altri offrono 1 credito per un difensore scrauso del Chievo urla “barboni, straccioni, squadristi, autisti”; il terzo non mi ricordo perché sono già ubriaco nell’ambito di questo articolo “ignorante”! Vediamo ora le altre tipologie di fantallenatori: il ‘Chiagni e fotti’ cioè quello che si lamenta per ogni top prayer perso ma intanto sotto il tavolo fotte alla grande lo yorkshire di casa povera bestia; il ‘Malato’, cioè quello che passa ore e ore a studiare l’asta nei minimi particolari e poi non si presenta perché come detto è malato e ha una crisi respiratoria, ciao Maurizio tieni duro; il ‘Giorgio Giorni’, quello che si finge amico di tutti a Città di Castello poi si sa come è andata a finire; il ‘Fidanzato’, che ogni due minuti deve smessaggiare con la tipa per dirle che non è con un’altra ma che sta facendo l’asta ma lei lo lascia comunque per un autotrasportatore di Catanzaro, quindi un meridionale “ignorante”! Poi c’è il ‘Presidente del consiglio’, cioè lui che tradizionalmente organizza il campionato e da anni non gioca più e si diverte solo a guardare praticamente come mio padre; e ancora il ‘Migrante economico’ il quale assiste all’asta come uditore senza poter fare offerte, prima si pensa ai manager di sempre, poi, se avanza qualche giocatore, allora ne diamo qualcuno anche a lui ma niente portieri così parte battuto; il ‘Vecio’, cioè quello di norma un po’ più grandicello, nel nostro caso mio nonno Alfio; il ‘Pregiudicato per furto di bestiame’, sempre nonno Alfio; il ‘Tifoso’, cioè quello che cerca di comprare solo giocatori della sua squadra del cuore o almeno di squadre con curve di estrema destra; il ‘Talent scout’, quello bravo a scovare giovani talenti anche perché in generale gli piacciono i ragazzini; infine Bobo Craxi.

Autore del Post

Niccolò Re

Niccolò Re nasce a Sarzana (Sp), dove attualmente vive, il 21 maggio 1986. Maturità scientifica, Laurea in Cinema, nel 2012, un po' per caso, intraprende il mestiere di giornalista, che svolge tutt'ora presso la testata online Città della Spezia. Tra i suoi hobby il calcio, la musica, la storia, l'antropologia. Ama gli animali e ha un bellissimo e simpatico cane di nome Camillo. Dal 2016 convive con l'economista Irene Tinagli.

Commenti