WiP Radio

Programmi di cucina: tutti possiamo diventare grandi chef?

Programmi di cucina: tutti possiamo diventare grandi chef?

Penso che sia letteralmente impossibile non notarlo… perché in qualsiasi canale televisivo è presente un programma di cucina! Secondo voi come mai tutto questo successo?

Il tema principale è sempre quello: il buon cibo, ma il tutto viene rielaborato in mille salse diverse! Abbiamo show totalmente dedicati al mondo della pasticceria, altri che spiegano succulente ricette, altri ancora con aspiranti cuochi che si danno battaglia o chef stellati che salvano ristoranti ormai in rovina…

Come vi ho detto i programmi culinari invadono ogni palinsesto e addirittura è stato creato un canale dedicato interamente a loro: Food Channel, un h24 di programmi di cucina!

La popolarità di questi programmi è enorme ed altrettanto colossale è la fama dei loro protagonisti: Carlo Cracco, Ernst Knam, Alessandro Borghese, Antonino Cannavacciuolo, Chef Rubio e chi più ne ha più ne metta… persone che hanno fatto la loro fortuna parlando di cibo e che oramai trascorrono più tempo in televisione che nei loro ristoranti, impossibile non averne sentito parlare!

Ma ritorniamo alla domanda che vi ho posto all’inizio… secondo voi come mai programmi come Masterchef e Bake Off sono riusciti a conquistare un pubblico così tanto grande?
La mia idea è che questi programmi sono riusciti ad alimentare la fantasia delle persone!
Cucinare è una pratica che alla fine lo fanno più o meno tutti e vedendo chef e non chef all’opera sul piccolo schermo io credo che le persone si sentano quasi chiamate in causa.
Non vengono guidate macchine a velocità inimmaginabili o fatti doppi salti mortali su una trave, qui si sta “solo” cucinando!
Questa pratica apparentemente semplice dà il diritto anche a maestre, avvocati o meccanici di sognare di diventare grandi cuochi o grandi pasticceri.

I programmi dedicati alla cucina quindi stimolano ed allo stesso tempo incuriosiscono le nostre passioni. Sono una sorta di gratificazione di quell’hobby che purtroppo solo hobby è rimasto!

Ma parliamoci chiaro: preparare dei piatti a certi livelli lo possono fare solo dei professionisti che hanno dedicato la loro vita alla cucina, che hanno studiato e che hanno fatto grandi sacrifici per arrivare dove sono arrivati oggi!
Meglio quindi restare con i piedi per terra. Per diventare un grande chef non basta avere creatività.

Di certo però è importante non rinunciare mai alle nostre passioni… L’entusiasmo ed il divertimento sono ciò che conta davvero! E magari non diventeremo chef famosi in tutto il mondo ma resterà la gioia nel vedere parenti ed amici leccarsi i baffi dietro una nostra succulenta prelibatezza.

Autore del Post

Paola Palazzetti

Paola nasce a Lucca nel 1995. È un'inguaribile romantica, una chiacchierona ed una persona molto solare. Per lei la famiglia, gli amici ed i suoi animali sono la cosa più importante. Adora le serie tv, la musica ed il cinema ma soprattutto è una fashion e beauty addicted. Difetti? È una ritardataria cronica.

Commenti