WiP Radio

I PicNic al giardino ex Nani di Veronetta…

I PicNic al giardino ex Nani di Veronetta…

Una parentesi, ovviamente anche culinaria, di una giornata all’insegna dell’umanità…

L’articolo di oggi è una pagina di Diario, il mio personale. Quello che ho la fortuna di vivere nella vita reale e che prima sarebbe stato raccontato in un foglio di carta profumato. Chiuso lì, tra i ricordi.

Al giorno d’oggi però la carta non va più tanto di moda, e io ho questa fantastica opportunità di scrivere per questa rubrica che adoro. Così oggi vi racconto cosa mi è successo sabato!

Sono stata invitata dall’associazione Veronetta129 – che gestisce il progetto Indovina chi viene a cena a Verona – ad un PicNic di chiusura stagione. Facciamo un po’ d’ordine:

  • Veronetta129 è un’associazione di volontari molto attiva nel sociale qui nel veronese. Da anni questa associazione si è presa a carico il progetto Indovina chi viene a cena? Verona.
  • Indovina chi viene a cena? è un progetto partito da Torino che tocca varie città d’Italia, per descriverlo, niente è meglio di un estratto della descrizione che si trova sul sito di rete italiana cultura popolare.

“Indovina chi viene a cena? è un’iniziativa che sovverte l’idea di ospitalità aprendo le case degli altri, per costruire insieme uno spazio di comunanza. Si tratta di partecipare e condividere una cena a casa di una famiglia straniera. Non è un progetto gastronomico, ma di relazione, in cui il cibo è il mezzo che permette di abbattere barriere culturali e creare convivialità.”

A Verona da 2 anni partecipo alle cene di Indovina chi viene a cena? – Verona e ho questa fantastica opportunità di conoscere persone, storie e cibi che mai avrei immaginato…

Così sabato mi reco al PicNic in veste di Cookpad, avevamo infatti organizzato un contest di ricette da Pic Nic vegetariane. Allegria, sorprese e un clima invidiabile all’ombra degli alberi del giardino ex Nani.

Prima di iniziare il contest (e il pranzo) era previsto un laboratorio creativo con il caffè. Arrivo a cose già iniziate. Il caffè era già stato stato versato dallo sculture Marco Danielon sul foglio. 3 ragazze allegre, una compiva 23 anni proprio quel giorno, aiutavano lo sculture a ricavare disegni dalle ramificazioni del caffè: facce, mani, scarpe e mostri.

Piano piano anche le famiglie ospitanti hanno iniziato a interagire e ben presto hanno chiesto anche a me di partecipare. Ero titubante, la mia timidezza e la mia ansia da prestazione sono note a molti. Ma mi sono buttata ed ho partecipato anche io al laboratorio. Una volta che il disegno prendeva forma abbiamo deciso di dedicarlo a Carola, la capitana della Sea-Watch che proprio quel giorno era stata arrestata. Il disegno infatti aveva preso la forma di una barca, un’imbarcazione sorretta da mani, mani che parlano di umanità.

Così, fiera di aver fatto parte del progetto e di aver fatto amicizia con Zachy – Zaccaria – e sua mamma (una bellissima coppia credo senegalese) che passeggiavano per il giardino per caso, procedo con il contest e la consegna dei regali.

Ma soprattutto, mangiamo tutti insieme del cibo buonissimo. Famiglie, culture diverse, persone appena conosciute, amiche di sempre.

Sul finire del Picnic si avvicinano a noi 2 ragazzi e chiedono allo scultore un po’ di cibo, così organizziamo 2 piatti e sfamiamo anche loro. Dopo una donna chiede della frutta, e noi ne avevamo tanta sul nostro banchetto e quindi gliela diamo.

A pancia piena e contenti del contest andiamo a rivedere il nostro “capolavoro” e sembra ancora più bello.

Sarà perché condividere un’opera unisce, o forse perché la giornata è stata talmente piena di umanità che fa credere che ci sia ancora speranza!

Bel sabato.

A presto

LeTy – GaGa

Autore del Post

Letizia Vallini

Alla soglia dei 30 anni sono tantissime le cose che ha da raccontare. Nativa di Rosignano e di adozione Veronese, nel suo cuore e nella sua mente sogna da un po' gli States. Per cercare di non perdere tutto ciò che le accade, cerca di parlarne: attraverso la radio, la scrittura, l'arte, attraverso il suo lavoro - si occupa di web marketing e community management, colora la sua vita di tinte brillanti. Anche se si sente grata davvero solo quando si accorge di riuscire a colorare un momento della vita degli altri, che sia un secondo, un giorno o il tempo che ci vuole :) .

Commenti