WiP Radio

Dove mangiare a Veronetta?

Dove mangiare a Veronetta?

C’è una zona di Verona in cui negli ultimi tempi, in pausa pranzo, sembra di essere a Londra!

E’ incredibile, e agli amanti del cibo come me e agli appassionati del mio Blog non può che far piacere. Ma c’è una zona particolare di Verona in cui negli ultimi anni sta succedendo qualcosa di surreale. Un rifiorire di attività commerciali, soprattutto in relazione al settore “Food” o ancora più precisemente a quello che viene chiamato “Street Food“.

Sto parlando di Veronetta, la zona universitaria che dista un solo ponte dal centro: Ponte Navi.

Per i turisti, basta proseguire per la strada che attraversa la città e che passa sotto il balcone di Giulietta (Via Cappello) andando verso l’Adige sorpassandolo attraverso il ponte, per approdare in un quartiere che si è sempre distinto per la sua multietnicità ma che ora si distingue anche per la sua varietà e l’originalità della proposta street food. Perfetto per chi cerca una pausa pranzo breve, gustosa e soprattutto varia. Ancora migliore per lo studente universitario che vuole festeggiare o consolarsi con qualcosa di sfizioso senza spendere un patrimonio!

Le potenzialità di Veronetta sono sempre state chiare anche a chi, come me, a Verona non ci è nata. Un quartiere molto Indie con locali storici e significativi come il Malacarne. Ma la vera svolta è iniziata con il susseguirsi del nascere di locali dove poter consumare un pasto.

Dopo l’apertura di Zazie in via Trezza, locale dedicato a vegani e vegetariani e perfetto per chi è alla ricerca di un pranzo salutare è stata la volta di una ventata di mare con l’Ancestrale, proprio poco dopo il ponte prima della farmacia. Uno spazio piccolo piccolo ma dal cuore blu. Da riservarsi per i giorni speciali in cui solo uno spiedino di polpo o un cuzzetiello super gustoso possono tirarci su! Ottimo anche per le birre artigianali.

E quando già pensavi di essere stupito arriva la bomba: il Ramen. Un sogno per chi come me lo aveva asseggiato solo una volta e ne era rimasto affascinato (anche perchè è impossibile dimenticarsi del film “La Ragazza di Ramen” con Brittany Murphy). Ichiban Ramen in Lungadige Porta Vittoria è stata la vera svolta. Un posto dedicato ai vari tipi di Ramen, la “zuppa” nipponica considerata lo street food per eccellenza in giappone. Caratteristico anche nel design che cerca di riprodurre le città, come Tokyo.

Ma dopo le aperture autunnali e invernali, a Veronetta non si sono fermati e sono stati inaugurati recentissimamente due nuovi format tutti da scoprire. Sto parlando del Bagel store (praticamente attaccato al Ramen) e  Poke Hawaii (sito poco dopo il Bagel store sempre lungo il fiume). Del Bagel ce ne eravamo già accorti negli ultimi tempi, dato che con la moda dei brunch (a cui dedicherò un articolo prossimamente) sono cominciati a circolare anche in Italia. Bagel è il nome della forma del panino più famoso di New York, quello circolare col buco in mezzo ricoperto di semi. In realtà lo street food newyorkese ha origini ebraiche ma è spopolato in America. Nella versione moderna e light i bagel contengono di solito salmone, insalata, avocado ecc…

Ancora più nuovo – e mia prossima meta – è Poke Hawaii! Sull’onda della tendenza che impazza nella West Coast e che a quanto pare sta arrivando anche in Italia nasce un locale dedicato a questo piatto Hawaiano. Poke infatti vuol dire “tagliato a cubetti”. A livello visivo potete immaginarvelo come un recipiente con dei cubetti di pesce o carne (proteine), della verdura (fibre), una base di riso o di quinoa e una speciale marinatura da poter scegliere.

Sono curiosa di andare a provare questo locale che sicuramente porterà una ventata di estate anche a Verona. Nel mentre però posso provare a cucinare la mia poké bowl da sola grazie alla ricetta di Cookpad – Ricette Base:

Poké bowl di tonno light!

Curiosi di scoprire come si cucina? Provatela anche voi e caricate le vostre versioni su www.cookpad.it!

A presto

LeTy – GaGa

PS: mentre partivo da Verona per raggiungere la mia amata Toscana ho scoperto anche una Creperia in zona Universitaria che si chiama Gusteau Crepes & Gallettes. Non me la farò scappare appena rientro a Verona. Intanto passateci voi e ditemi come è nei commenti!

 

 

 

 

 

 

 

Autore del Post

Letizia Vallini

Alla soglia dei 30 anni sono tantissime le cose che ha da raccontare. Nativa di Rosignano e di adozione Veronese, nel suo cuore e nella sua mente sogna da un po' gli States. Per cercare di non perdere tutto ciò che le accade, cerca di parlarne: attraverso la radio, la scrittura, l'arte, attraverso il suo lavoro - si occupa di web marketing e community management, colora la sua vita di tinte brillanti. Anche se si sente grata davvero solo quando si accorge di riuscire a colorare un momento della vita degli altri, che sia un secondo, un giorno o il tempo che ci vuole :) .

Commenti