WiP Radio

Allarme Meteo

Allarme Meteo

Allarme Meteo

 

Buongiorno cari lettori di Wip!

Ieri pomeriggio la protezione civile locale ha chiamato a casa con un messaggio pre registrato. Il messaggio avvertiva tutta la popolazione della costa nella provincia di Livorno che era stato proclamato l’allarme meteo dalle 21 di ieri e per tutto oggi.
Si raccomandava la popolazione di fare attenzione negli spostamenti e che le scuole e altri servizi sarebbero rimasti chiusi.
L’allarme meteo riguarda forte raffiche di vento.
Li per li sono rimasta un po’ sbigottita visto che apparentemente ieri era una bellissima giornata. Una classica giornata semi primaverile e non c’era un alito di vento!

Questi repentini cambi di clima mi mettono sempre un po’ di ansia perché penso sempre che il nostro pianeta è continuamente bombardato da inquinamento e ho paura che una delle conseguenze siano appunto i cambiamenti climatici.

La balena, l’isola e il fiume

Cosa hanno questi tre in comune?
La plastica

Purtroppo esiste ad oggi un’isola galleggiante costituita di rifiuti nell’ Oceano Pacifico.
L’accumulo si è formato a partire dagli anni 80, a causa dell’azione della corrente oceanica chiamata Vortice subtropicale del Nord Pacifico (North Pacific Subtropical Gyre), dotata di un particolare movimento a spirale in senso orario , il centro di tale vortice è una regione relativamente stazionaria dell’ Oceano Pacifico che permette ai rifiuti galleggianti di aggregarsi fra di loro, formando un’enorme “nube” di spazzatura presente nei primi strati della superficie oceanica.

Allarme meteoAllarme meteo

 

In Guatemala esiste un’intero fiume di plastica … vi lascio il video Qui per avere un’idea dell’inquinamento in questo caso.

Allarme meteoAllarme meteo

 

Senza contare che anche gli animali iniziano a morire a causa di questi grandi inquinamenti… Ultimamente avete sentito di questa balena la cui morte è stata causata dall’ingerimento di plastica?

Allarme meteo

 

E adesso??

Beh non possiamo fare gran che su quello che ormai è accaduto ma ognuno di noi nel proprio piccolo può fare scelte quotidiane per far si che il nostro pianeta non soffra.
Su internet ci sono un sacco di idee su come poter riutilizzare i contenitori di plastica o evitare eventuali sprechi.

Allarme meteo
Chi è alle prime armi può provare a iniziare con la raccolta differenziata. In commercio ci sono diversi contenitori già preparati con i divisori per carta,plastica e vetro. In alcune città vengono distribuiti gratuitamente i relativi contenitori riconoscibili dai diversi colori.

Dove attualmente vivo, Castagneto Carducci, periodicamente vengono organizzate passeggiate di raccolta rifiuti in spiaggia o nei boschi. Organizzate da volontari per migliorare il posto dove viviamo.

Buon proseguimento di giornata e buona settimana!

Autore del Post

Sabina Matteucci

Sabina, classe 1985, è appassionata di tutto ciò che è arte: musica, disegni, fotografia, creazioni con ogni genere di materiali. Inoltre ama il mare, gli animali, le lunghe passeggiate nel bosco e trascorrere tempo con gli amici.

Commenti