WiP Radio

Maria Amelia Monti apre la stagione al Teatro Solvay

16 Novembre 2018 EVENTI, TEATRO
Maria Amelia Monti apre la stagione al Teatro Solvay

Venerdì 16 novembre alle ore 21,15 al Teatro Solvay si alza il sipario della nuova stagione con Maria Amelia Monti, protagonista della commedia “Miss Marple, giochi di prestigio”. L’attrice veste i panni della celebre detective uscita dalla penna di Agata Christie, dando vita ad un’indagine avvincente, scandita dalla sua innata simpatia.

La vicenda si svolge negli anni Cinquanta, in una casa vittoriana immersa nella campagna inglese, dove imperversa il maltempo. Miss Marple va a trovare la sua vecchia amica Carrie Louise, una filantropa che vive col terzo marito, Lewis, i figli, e la loro famiglia allargata, di cui fa parte il giovane e strano Edgard. I malumori che attraversano il nucleo familiare scoppiano una sera, quando Edgar minaccia con la pistola Lewis e lo costringe ad entrare nello studio. Il delitto avviene sotto gli occhi di tutti, ma i fatti non si sono svolti come sembrerebbe. Miss Marple, mentre si attende l’arrivo della polizia, farà luce sulla dinamica dell’omicidio con il consueto acume investigativo. Cosa è sfuggito a tutti, permettendo all’assassino di agire indisturbato? Il gioco di prestigio, come nel miglior teatro, sarà svelato dall’inossidabile signora inglese. La regia è di Pierpaolo Sepe, il testo di Agata Christie è stato adattato da Edoardo Erba.

La nuova stagione, frutto della collaborazione fra il Comune di Rosignano Marittimo e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus, con il supporto tecnico della Fondazione Armunia, continua il 26 novembre con “Polvere” di Saverio La Ruina (fuori abbonamento), cui segue il 16 dicembre l’atteso spettacolo “Il castello di Vogelod” con i Marlene Kuntz e Claudio Santamaria, (fuori abbonamento). A gennaio il cartellone riprende con Tutta casa, letto e chiesa” con Valentina Lodovini (9 gennaio) e “Tango Glaciale” di Mario Martone (24 gennaio); a febbraio sono previsti Nel tempo degli dei: il calzolaio di Ulisse” di e con Marco Paolini (14 febbraio) e Sinfonia Beckettiana” di Maurizio Lupinelli (23 febbraio, fuori abbonamento). Infine a marzo sono in scena Umberto Orsini e Lucia Lavia con Il costruttore Solness” (7 marzo), Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio in “Dracula” (13 marzo), chiude Alessandro Averone con Pirandello: Il piacere dell’onestà” (31 marzo).

I biglietti si possono acquistare in prevendita tramite il circuito Ticketone/Box Office (i punti più vicini si trovano sul sito www.boxofficetoscana.it/punti-vendita/) con aggiunta della commissione, oppure al Teatro Solvay la sera stessa dello spettacolo dalle ore 18. I costi: 15 euro per i primi posti (13 ridotti), 12 euro per i secondi posti (ridotti 10); per gli spettacoli del 26 novembre 2018 e 23 febbraio 2019 il posto è unico a 5 euro senza prevendita. Le riduzioni sono previste per il  “biglietto futuro” under 30, per over 65 e possessori Carta dello spettatore FTS, Gruppo filarmonico Solvay, Schola Cantorum, Associazione Musicale Bacchelli, Università Popolare, Carta del docente e 18 APP. Per gli studenti universitari è previsto l’ingresso a 8 euro con la carta Studente della Toscana (il posto viene assegnato dietro presentazione della carta in base alla disponibilità della pianta; si consiglia l’accesso in biglietteria almeno un’ora prima dell’inizio spettacolo).

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Cultura del Comune, telefonando allo 0586 724287, 724521, 724530, oppure ad Armunia, telefono 0586 754202, 759021.

Autore del Post

Nicolò Bagnoli

Nasce nel 1986, nel 2010 ha l'idea di WiP Radio di cui è il direttore, è quasi alto come Berlusconi, davanti ad un microfono può starci ore. Parlando, ovviamente.

Commenti