WiP Radio

Vorrei (poesia che piace molto ai miei genitori)

Vorrei (poesia che piace molto ai miei genitori)

Vorrei fare le imitazioni di personaggi inventati da me, per non sbagliare mai.
Vorrei avere i lineamenti di mia madre e i colori di mio padre, dei magnifici pastelli a cera.
Vorrei aprire una macelleria di carni nostrane. Carni normali, no strane.
Vorrei trovarmi negli studi di La7 con Alessandra Mussolini e chiederle se non si vergogni a farsi vedere in tv con quello che ha combinato suo nonno materno Riccardo Scicolone, bloccatosi a soli due esami dalla laurea in ingegneria civile.
Vorrei inventare animali: l’opuscolo… il tenero opuscolo informativo.
Vorrei prendere Barbara D’Urso, sfilarle quel vestitino sexy di dosso e provarmelo.
Vorrei smetterla di leggere, accanto alle immagini dei dipinti: “Leonardo, Vergine delle Rocce, particolare”. Se è particolare, cari miei, lo decido io.
Vorrei che dopo decine di casi di aviaria tutti i polli di un allevamento fossero abbattuti o almeno un po’ giù di morale.
Vorrei fare l’amore con te per ore ed ore o almeno finché ai tuoi genitori va di guardarci.
Ma soprattutto
a volte
vorrei spararmi un colpo in testa
ma tanto non lo faccio
perché poi
dopo
non ho voglia di pulire.

Autore del Post

Niccolò Re

Niccolò Re nasce a Sarzana (Sp), dove attualmente vive, il 21 maggio 1986. Maturità scientifica, Laurea in Cinema, nel 2012, un po' per caso, intraprende il mestiere di giornalista, che svolge tutt'ora presso la testata online Città della Spezia. Tra i suoi hobby il calcio, la musica, la storia, l'antropologia. Ama gli animali e ha un bellissimo e simpatico cane di nome Camillo. Dal 2016 convive con l'economista Irene Tinagli.

Commenti