WiP Radio

Come non ricadere nella trappola del narcisista!

Come non ricadere nella trappola del narcisista!

Eccoci qua, una volta scartati o fuggiti dal narcisista dobbiamo stare molto attenti a non ricadere nella sua trappola.

Come fare quindi a salvarsi? Di seguito alcune idee:

Guarire le proprie ferite e lavorare sulle nuove?

  • intraprendere un percorso di psicoterapia, come ripeto sempre per guarire dalla codipendenza è necessario intraprendere un percorso con uno specialista del settore che abbia competenze profonde in merito;
  • effettuare il lavoro sulle ombre, guarire le vecchie ferite rivivendole e guardandole da nuove prospettive;
  • attraverso la meditazione entrare in contatto con il proprio IO, la bambina e il bambino interiore che è in noi ha bisogno di essere ascoltat* perchè là sta il fulcro delle emozioni e dei sentimenti, la nostra parte selvaggia e più vera;
  • attraverso le fantasie guidate cercare di capire che cosa voglio io? Chi sono? Quali sono le mie aspettative e i miei progetti?

Guarire le proprie ferite è importante per non ricadere nella trappola del narcisista, ma è importante anche per andare oltre e trovare sulla nostra strada persone non narcisiste, magari innamorandoci di persone in grado di amare in modo sano.

Se sei un genitore ricorda che guarire le proprie ferite semplificherà la vita anche ai tuoi figli, un motivo in più per guarire dalla codipendenza!!!

Il vecchio narcisista non lascerà la presa tanto facilmente, puoi proteggerti così:

  • No contact, evita qualsiasi contatto, non vogliamo essere nutrimento per queste persone, nè tantomeno permettere loro di lasciare gocce di veleno nella nostra vita!
  • Sasso grigio, Limitare i contatti e non esprimere alcuna emozione davanti alle sue provocazioni, voce senza slanci e senza intonazione, sempre monotona, riduzione esponenziale della mimica facciale e delle espressioni per ridurre la nostra appetibilità come loro vittime. Noi non desideriamo essere più vittime, tanto meno le loro, quindi dobbiamo imparare a non essere appetibili per questi personaggi!
  • Non restare amici, verreste usati per una triangolazone con la prossima vittima o tenuti nell’harem di riserva.

 

 

 

Autore del Post

Martina Vecce

Martina Vecce è una giornalista iscritta all’albo dei pubblicisti della Toscana, esperta in web marketing e comunicazione online, ha iniziato a scrivere “Diario di una codipendente guarita” per WiP Radio dopo un percorso introspettivo molto intenso e difficile, ovviamente non vengono dati consigli psicologici, ma vengono raccontate esperienze vissute da lei o da suoi conoscenti durante il percorso di guarigione.

Commenti