WiP Radio

Castelli della Loira, in Francia: il racconto del mio tour

Castelli della Loira, in Francia: il racconto del mio tour

La scorsa puntata è stata tutta incentrata sul racconto del mio tour tra i magnifici Castelli della Loira, magnifici perché sono davvero splendidi e nonostante le mie aspettative fossero altissime, non sono rimasta assolutamente delusa: il loro fascino mi ha ammaliata tanto da non vedere l’ora di riuscire a dirigermi nuovamente per un ulteriore tour!

Durante la puntata radio, che questa volta ho condotto da sola, mi sono divertita a ripercorrere le tappe del mio incredibile tour. Mi rendo conto che a voce i nomi possano sembrare incomprensibili e difficili da memorizzare (come qualcuno di voi mi ha scritto), quindi ecco il tour con tutti i nomi che ho pronunciato anche nella puntata radiofonica della scorsa settimana.

Il mio tour tra i Castelli della Loira

  • Castello di Chenonceau:  uno dei più meravigliosi a mio parere, con i suoi romantici archi che si riflettono nel fiume. Il Castello, proprietà privata, ha dei giardini intorno davvero splendidi e curati nei minimi dettagli.
  • Castello di Amboise: non perdetevi una visita al suo borgo, che fortunatamente troverete prossimo al Castello, uno dei pochi di questa zona a trovarsi all’interno di una città. Qui, in una cappella nel parco, sono conservate le presunte spoglie di Leonardo da Vinci e a pochissima distanza, nel Castello di Clos Lucé, il grande inventore ha passato gli ultimi anni della sua vita.
  • Castello di Chambord: il più imponente e massiccio. Costruito per volere di Francesco I che voleva dimostrare il suo potere. Qui però, visse solo 40 giorni. Da notare la doppia scala a chiocciola con la caratteristica di essere intrecciata su se stessa e di non far mai incontrare chi sale con chi scende.
  • Castello di Villandry: la parte più bella di questo Castello sono i suoi giardini, che abbiamo visitato sotto una pioggia battente. Meravigliose rose rampicanti di tutti i colori, piante e ortaggi e anche un labirinto e un giardino in cui, guarda caso, il grande potere dell’acqua è sfruttato per giochi stupefacenti.Vi aspetto questo mercoledì per una nuovissima puntata!

 

Autore del Post

Elisa Midelio

Elisa, torinese, classe 1989. Cittadina del mondo con la passione smodata per i viaggi e la fotografia. Ama scrivere, i tramonti sul mare, i viaggi in macchina, il venerdì pomeriggio. La fa letteralmente impazzire di gioia avere un viaggio in programma ma non dirlo a nessuno! Da circa un anno la scrittura è diventata una cosa seria: il suo blog di viaggi è il suo piccolo grande tesoro.

Commenti