WiP Radio

Depressione: let’s talk

Depressione: let’s talk

L’OMS dedica il 7 Aprile alla lotta contro la depressione, vuole combatterla usando le armi della parola e della divulgazione, io ho pensato di farlo attraverso wip radio.

Se soffriamo di depressione attingere alla questa risorsa interna è difficile a causa della radicata convinzione che in noi ci sia qualcosa di sbagliato, che non ci meritiamo di essere felici, che il mondo è un luogo buio e che non ha senso fare nulla.

Non giudichiamo la nostra esperienza.

“Sto vivendo un momento difficile”, “Non sono capace di farcela da solo”. Descrivendo semplicemente la nostra esperienza senza esprimere alcun tipo di giudizio, ci aiuta a disentificarci e a prendere le distanze dalla depressione, a considerarla come una situazione difficile che stiamo vivendo e non ciò che ci definisce.

I pensieri negativi possono ostacolare o rallentare il miglioramento degli stati depressivi, e la ragione è ovvia: se si hanno dei pensieri negativi, è più probabile sentirsi depressi. Ma ciò che è meno ovvio è il modo in cui le persone depresse affrontano le emozioni positive. I ricercatori hanno da tempo fatto una sorprendente scoperta: le persone che soffrono di depressione non mancano di emozioni positive, semplicemente non permettono a se stesse di provarle

Autore del Post

Camilla Marini

Camilla Marini, 31 anni, Psicologa in libera professione a Livorno. Nel frattempo continuo a studiare a Genova per divenire Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale e vivo che non è per niente scontato. Impegnata politicamente come Consigliere Comunale, vivo nelle colline di Rosignano e amo viaggiare. Conduce per WiP "Con La Testa A Posto": parlare di psicologia attraverso le ordinarie psicopatologie della vita quotidiana.

Commenti